Quantcast
Lieto fine

Tamponi finalmente negativi, tornano a casa gli studenti molisani bloccati a Malta

Hanno fatto rientro a casa dopo tre settimane i 17 studenti delle scuole di Campobasso, Termoli e Larino che erano rimasti in isolamento a Malta prima di Natale a causa della positività al Covid

Sono rientrati in Italia nelle scorse ore i 17 studenti delle scuole molisane che sono stati costretti a trascorrere le festività natalizie a Malta, dove si trovavano in Erasmus ed erano risultati positivi al Sars-Cov-2.

Il caso era scoppiato a circa una settimana dal Natale, quando prima di imbarcarsi per l’Italia, diversi ragazzi erano risultati positivi al tampone e le autorità maltesi li avevano costretti a isolarsi, così come prevede il protocollo in vigore sull’isola al centro del Mediterraneo.

Quasi tre settimane dopo, ecco finalmente il lieto fine per i 17 ragazzi delle scuole di Termoli (Istituto commerciale Boccardi-Tiberio), Larino (Istituto Agrario San Pardo) e Campobasso (Istituto Tecnico Pilla), che ora hanno potuto riabbracciare amici e parenti.

“Sono sbarcati poco dopo le 18 all’aeroporto di Pescara i sette studenti dell’Istituto Boccardi Tiberio di Termoli bloccati a Malta perché positivi al Covid-19 – rende noto la scuola termolese -. Ricordiamo che gli studenti erano in Erasmus sull’Isola del Mediterraneo.

Nella giornata di ieri, sono stati sottoposti a tampone molecolare che ha certificato la loro negatività: condizione indispensabile per la ripartenza.

Il viaggio è andato bene e, nonostante un po’ provati dalla esperienza, gli studenti sono felicissimi di riabbracciare le loro famiglie e gli amici”.

“È stata una situazione molto complicata – spiega la Dirigente del Boccardi Tiberio, professoressa Concetta Cimmino. I nostri ragazzi sono stati costretti a passare le festività lontani dalla famiglia e dagli affetti. Il nostro Istituto, però, ha agito come una vera e propria comunità. Abbiamo avuto contatti costanti con loro, ci siamo scritti, parlati e, quando necessario, li abbiamo incoraggiati e sostenuti”.

La Dirigente poi spiega: “Abbiamo realizzato due video chat augurali con tutti i docenti e gli studenti: una la vigilia di Natale e l’altra quella di Capodanno. Non potevamo lasciare soli nostri ragazzi”.

“Colgo l’occasione – conclude la Preside – di ringraziare le autorità dell’ambasciata italiana a Malta sempre vicine alle esigenze dei ragazzi. E un pensiero finale lo voglio dedicarlo a loro: vogliamo abbracciarvi presto”.

leggi anche
Malta
Quarantena all'estero
Positivi al covid prima del volo, altri 11 studenti molisani bloccati a Malta
Malta aeroporto
La valletta
Positivi al tampone 6 studenti del “L.Pilla”, bloccati a Malta: “Non ce lo aspettavamo. Stiamo tutti bene”
commenta