Quantcast
Restyling in arrivo

Superbonus 110%, nuova vita per 4mila alloggi Iacp: il bando scade il 31 gennaio

L'Istituto autonomo di Campobasso ha pubblicato il provvedimento il 15 novembre scorso: nessun rallentamento nelle procedure previste. Si lavora per cogliere al volo un'opportunità imperdibile per ammodernare le vecchie strutture e favorire contemporaneamente anche la ripresa dell'economia

L’Istituto autonomo Case Popolari di Campobasso ha pubblicato il bando per le procedure di ammodernamento previste dal superbonus 110% il 15 novembre scorso e – al di là di due proroghe causate dalla richieste di chiarimenti poi definiti – la scadenza dello stesso è fissata al prossimo 31 gennaio.

Lo Iacp di Campobasso, insomma, con il lavoro burocratico avrebbe addirittura anticipato i tempi e dopo la scadenza del bando, prevista a giorni, l’auspicio è di avviare in tempi rapidi anche la messa in opera per i lavori di ammodernamento, ristrutturazione e adeguamento destinati a circa 4mila alloggi della provincia di Campobasso.

Gli ultimi dati relativi all’attuazione del superbonus in Molise sono di Enea e risalgono a dicembre scorso. Raccontano di 443 cantieri attualmente attivi per oltre 89,5 milioni di euro di interventi già ammessi a detrazione, di cui oltre 57,4 milioni di lavori già conclusi.

Sempre in Molise i cantieri aperti sulle unifamiliari sono ben 202 e – grazie alla successiva proroga del governo Draghi – potranno essere terminati senza problemi e senza perdere agevolazioni anche quel 33 per cento di lavori che a novembre era ancora incompleto.

Numeri che certificano quanto sia importante questa misura anche per la ripresa economica del Paese. Una misura che, estesa anche all’edilizia popolare, ha subito trovato riscontro e rispondenza negli uffici preposti ad occuparsene. Tanto da programmare un restyling completo per la stragrande maggioranza degli alloggi di edilizia popolare dell’intera provincia.

Il tema è giustamente oggetto del mondo politico. Proprio ieri in Consiglio regionale il gruppo di opposizione del Movimento 5 Stelle ha chiesto una seduta monotematica sul tema. “Gli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza da un punto di vista sismico, resi estremamente convenienti grazie al ‘Superbonus 110%’, rappresentano un’occasione irripetibile per ammodernare i tanti edifici popolari del Molise”. Per i pentastellati insomma la Regione Molise “ha il dovere di porre in essere tutti gli atti necessari affinché non vada persa questa incredibile opportunità. Il notevole patrimonio immobiliare degli edifici di proprietà degli Istituti autonomi case popolari è infatti vetusto e spesso situato in comuni classificati ad alta pericolosità sismica”.

commenta