Quantcast

Servizio raccolta rifiuti a Termoli, stato di agitazione tra i lavoratori della Rieco

Più informazioni su

Stato di agitazione tra i lavoratori della ditta Rieco Sud Scarl, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per conto del Comune di Termoli.

I sindacati Fisascat CISL Abruzzo Molise, UILTuCS regionale Molise e Fiadel Molise scrivono alla ditta, e per conoscenza al Comune di Termoli, per richiedere un incontro per la procedura di raffreddamento e conciliazione. Le organizzazioni sindacali in una missiva evidenziano “una situazione che sta rendendo di fatto – dicono – estremamente gravoso il loro quotidiano operato”. Nel ricordare che i problemi erano stati già evidenziati in una lettera datata 17 novembre, le organizzazioni sindacali affermano che la Rieco pone in essere atteggiamenti antisindacali, violazione dei diritti dei lavoratori, intimidazioni agli stessi che sfociano in contestazioni sanzionate solo ed esclusivamente con sospensione dal servizio e dalla retribuzione.

“A questo si aggiunga – proseguono – personale effettivo sotto organico, utilizzo del personale in somministrazione superiore alle percentuali previste dal contratto collettivo nazionale applicato, turni con carichi di lavoro molto gravosi, con gli stessi operatori che per poter portare a termine il servizio non operano in sicurezza”

Di più, viene sottolineata anche la violazione del protocollo anti contagio covid in situazioni di positività certificate tra le maestranze in appalto. Per tutti questi motivi, i lavoratori rappresentati dalle tre organizzazioni sindacali, nel chiedere che non vengano più perpetuate simili azioni, proclamano lo stato di agitazione e chiedono formalmente un incontro con la direzione aziendale, da svolgersi al più presto e comunque non oltre 7 giorni dalla missiva. Infine la anticipazione che verranno poste in essere forme di protesta collettive in caso esito negativo della procedura di conciliazione.

Più informazioni su