Quantcast
Alla rotatoria di campochiaro

Scontro fra tir alla rotatoria del ‘Caciocavallo’: molti danni e traffico in tilt sulla Statale 17

Coinvolti due mezzi pesanti e una utilitaria nel violento impatto avvenuto questa mattina sulla Statale 17. Importanti i danni ai tir e rallentamenti alla circolazione fino all'arrivo dell'autogru dei vigili del fuoco. Inaugurata a giugno del 2021, l'opera pubblica ribattezzata "caciocavallo" si sta rivelando una insidia per l'utenza.

Un pauroso incidente si è verificato attorno alle 10 di questa mattina, 17 gennaio, all’altezza della nuova rotonda – nota come il caciocavallo per la sua forma che ricorda il formaggio –  di Campochiaro.

rotatoria caciocavallo campochiaro

Due mezzi pesanti e una Fiat Punto coinvolti nel sinistro stradale in uno dei punti della Statale che è stata già in passato teatro di scontri violenti tra veicoli. Spaventati, ma per fortuna illesi, i conducenti dei tir compreso quello che ha avuto la peggio e per il quale si è reso necessario l’intervento di una autogru dei vigili del fuoco al fine di spostare in un’area sicura il grosso mezzo.

La dinamica e la ricostruzione sono affidate ai carabinieri della compagnia di Bojano accorsi sul posto anche per  regolare la circolazione sulla strada che collega Campobasso a Isernia e all’autostrada. Uno snodo centrale per la circolazione in Molise frequentato tutti i giorni dai mezzi pesanti. Dopo un iniziale blocco del traffico è stato istituito il senso unico alternato per snellire la lunga coda di automobili e ripulire, col supporto degli operai dell’Anas, la carreggiata piena di rottami.

La discussa rotatoria a caciocavallo è stata inaugurata a fine giugno dell’anno scorso proprio per eliminare le intersezioni a T presenti lungo la statale che permettevano l’immissione sulla statale 17 dalle strade provinciali 52 e 67. Più sicurezza e maggiore confort per l’utenza in transito dovevano essere i fari di questa opera pubblica tesa a migliorare complessivamente gli standard della statale 17.

Per i tir con rimorchio, però, imboccare quella rotatoria si è rivelato non particolarmente agevole tanto che in quel punto la velocità è ridottissima (si procede a 30 chilometri orari).  Non è da escludere che un’altra delle cause dell’incidente possa essere stata la scarsa visibilità dovuta alla foschia, ma chiaramente la dinamica è ancora tutta da ricostruire e verificare.

Tir incastrati statale 17
commenta