Quantcast
Le tabelle e i dati

Ricoverati e vaccinati in Molise, operazione verità di Asrem. Il vaccino riduce anche il rischio di contagio: parlano i numeri

Sui ricoveri il dato è lampante: il 50% dei pazienti covid al Cardarelli di Campobasso non ha ricevuto neanche una dose di vaccino. Ma i non vaccinati sul totale della popolazione in Molise oggi costituiscono meno del 9% (dai 5 anni in su) del totale, quindi la possibilità di finire in ospedale aumenta drasticamente per chi non è immunizzato. Inoltre è più alta - in base a quanto emerge dal report redatto dall'Asrem - l'incidenza di positivi nei non vaccinati. Al crescere del numero di dosi invece il rischio si riduce e lo fa "sensibilmente dopo il booster". I numeri non sono interpretabili.

Il 50% dei ricoverati covid al Cardarelli di Campobasso, unico ospedale dedicato al virus in Molise, non ha ricevuto neanche una dose di vaccino, a fronte di una percentuale di non vaccinati in tutta la regione del 10,7% prendendo in considerazione la popolazione dai 12 anni in su (dato Istat).

Va detto poi che il 77% dei ricoverati (24 complessivamente) ha più di 60 anni. Dei 22 ricoverati in Malattie Infettive, 11 non sono vaccinati e di questi soltanto 3 hanno un’età superiore agli 80 anni. Un solo paziente si colloca nella fascia d’età 70-79, 4 invece nella fascia anagrafica 60-69, uno in quella 50-59. Due pazienti sono molto più giovani, con un’età compresa tra 20 e 49 anni.

Quanto invece ai 2 ricoveri in Terapia Intensiva, si tratta di persone vaccinate con terza dose ma con più di 60 anni. Fonti ospedaliere interpellate nei giorni scorsi avevano peraltro già sottolineato che le condizioni cliniche dei pazienti intubati erano gravi a prescindere dall’infezione da covid 19.

“I dati ci raccontano che il vaccino fa la differenza” commenta il direttore generale Asrem Oreste Florenzano che ha inteso fare una sorta di operazione verità diramando un prospetto sulla situazione ospedaliera aggiornata al 14 gennaio. Al contrario dei non vaccinati, tra i ricoverati covid al Cardarelli i vaccinati hanno un’età mediamente superiore e tre persone ricoverate con terza dose hanno addirittura tra i 90 e 99 anni. “I numeri – dichiara Florenzano, al vertice dell’azienda ospedaliera molisana dal febbraio 2020 – sono importanti perché non danno adito a interpretazioni e sono una base scientifica sulla quale avviare, con gli esperti, una valutazione approfondita”.

REPORT VACCINATI E NON

“È per questo motivo che Asrem ha voluto diramare la situazione aggiornata al 14 gennaio (ieri, ndr) dei vaccinati e dell’incidenza dei ricoveri in base alla vaccinazione”: è il commento del direttore generale dell’Asrem, Oreste Florenzano, nel rendere noti i dati (che molti avrebbero sempre voluto vedere) legati ai ricoveri in area medica e in terapia intensiva.

report ricoveri asrem 14 gennaio
report (parte 2) ricoveri asrem 14 gennaio

Dal report elaborato dal Centro dati di Asrem, si evince poi un’alta incidenza della positività nella popolazione non sottoposta a vaccino. La riduzione del rischio si minimizza progressivamente con l’aumentare delle dosi di vaccino fino a raggiungere una sensibile diminuzione dopo la dose booster.

Ci sembra importante sottolineare che i non vaccinati positivi sono 1.558 (degli oltre 7mila e 300 totali) ma di questi lo 0.71% – cioè 11 – è ricoverato. Invece i vaccinati contagiati sono 5.788 ma di tutti questi solo lo 0.22% è ricoverato (cioè 13). 

Vaccinare fasce di popolazione giovane, a partire dai 5 anni, è cruciale per una protezione dell’intera comunità” prosegue Florenzano. Che ribadisce l’assoluta necessità “di proseguire il più possibile nelle vaccinazioni”.

Infine l’annuncio di novità per quanto riguarda le vaccinazioni domiciliari: “Dall’Esercito abbiamo ottenuto un’altra squadra per effettuare le vaccinazioni a domicilio. Allo stesso tempo, rimane preziosa la collaborazione dei medici di medicina generale e dei sindaci per l’organizzazione di squadre sul territorio. È la nostra nuova sfida e stiamo lavorando per vincerla”.

 

leggi anche
vaccini vaccinazione giovane palairino siringa iniezione infermiere
Effetto paradosso
I molisani mai vaccinati sono meno del 9%, ma tra i ricoverati per covid sono il 46%
Infettive reparto covid Campobasso
Il bollettino
15 gennaio – Muore col virus a casa a 54 anni. In Infettive 2 ricoveri e 1 dimissione
commenta