Quantcast
Ancona

Positivo al covid, trovato senza vita a casa sua ingegnere termolese di 43 anni

La scoperta è stata fatta oggi pomeriggio dai Vigili del Fuoco e dal 118, allertati perchè l'uomo, classe '78, non rispondeva al telefono

Non rispondeva al telefono da ieri, e amici e familiari erano al corrente del suo stato di salute peggiorato improvvisamente. Oggi pomeriggio la scoperta della sua morte, per cause in corso di accertamento. Un 43enne di Termoli, ingegnere che da tempo lavorava nel capoluogo delle Marche, è stato trovato senza vita nel suo appartamento, zona stazione ad Ancona.

Secondo quanto si apprende dai soccorritori che hanno forzato l’uscio su richiesta delle autorità sanitarie e del 118, il giovane era deceduto da diverse ore. I Vigili del Fuoco del distaccamento di Ancona insieme col medico 118 lo hanno trovato riverso a terra sul pavimento del bagno.

Non si conoscono, al momento, le ragioni della morte che molto probabilmente saranno accertate dall’esame autoptico che la magistratura marchigiana disporrà nelle prossime ore. Non è chiaro nemmeno se esista un collegamento qualsiasi tra l’infezione e il decesso. L’uomo, classe ’78, aveva contratto il virus qualche giorno fa e si trovava in isolamento domiciliare. Ieri, sempre da quanto si apprende, le sue condizioni erano peggiorate.

leggi anche
odoardo recchi
Termoli, l'ultimo saluto
Nel pomeriggio a Termoli i funerali dell’ingegnere 43enne morto ad Ancona
commenta