Quantcast
Finanziamento per la morgia

Pietracupa, si stacca un masso: chiuso il sito visitato da migliaia di turisti. Si lavora per messa in sicurezza

L'Aula ha approvato all'unanimità la mozione del capogruppo Pd Micaela Fanelli per mettere in sicurezza con fondi della Regione il famoso sito e consentirne la riapertura al pubblico, oltre che la valorizzazione della famosa Morgia

Il bellissimo sito archeologico di Pietracupa, che ha nella Morgia il suo emblema, è off limits a causa del distacco di un masso di tufo: la chiusura al pubblico si è resa necessaria per motivi di sicurezza.

Il complesso, che ogni anno attira migliaia di visitatori ed è una delle principali attrazioni turistiche della nostra regione, sarà messo in sicurezza e saranno attuati una serie di provvedimenti volto alla sua tutela: è l’impegno che ha preso il presidente della Regione Donato Toma in Consiglio regionale che ieri ha approvato all’unanimità una mozione presentata dal capogruppo del Partito democratico Micaela Fanelli.

Ecco, in dettaglio, cosa prevede il testo: un apposito finanziamento regionale per la messa in sicurezza del sito archeologico; il sostegno al Comune di Pietracupa per un ulteriore finanziamento presso il Ministero della Cultura, al quale chiedere anche il conferimento al Comune della tutela e valorizzazione dell’area della Morgia, in modo integrato con la Parrocchia di Pietracupa, per una maggiore fruibilità ed accessibilità del sito.

Infine, l’impegno ad emanare un apposito decreto inteso a far ottenere alla Morgia di Pietracupa la tutela a Monumento naturale con le modalità previste dall’articolo 19 della legge regionale 20 ottobre 2004, n. 23.

“Tutto il complesso archeologico di Pietracupa va assolutamente messo in sicurezza, regolamentato nella gestione e restituito alla sua comunità – ha dichiarato Micaela Fanelli – In questi ultimi mesi, infatti, la Morgia, che sovrasta la Chiesa rupestre e l’intera area, è stata interessata dal distaccamento di un masso tufaceo che ha compromesso la sicurezza dell’intero sito, interdetto oggi al pubblico, e necessita di un intervento di recupero complessivo”.

Micaela Fanelli

Oltre a ringraziare il sindaco di Pietracupa e l’amministrazione “per aver sollevato il problema” e i colleghi consiglieri “per la sensibilità dimostrata nell’accogliere una mozione che va nell’interesse della popolazione di Pietracupa e di tutta la regione”, la Fanelli ha auspicato la riapertura del sito dopo gli interventi di messa in sicurezza da effettuare nel breve termine.

In secondo luogo, per aggiungere un altro tassello alla valorizzazione del sito, la Regione Molise deve sostenere l’impegno dell’amministrazione per ottenere dal Ministero della Cultura il conferimento al Comune di Pietracupa della tutela e valorizzazione dell’area della Morgia e l’emanazione di uno specifico decreto, inteso a far ottenere alla Morgia la tutela a Monumento naturale, con le modalità previste dall’articolo 19 della legge regionale 20 ottobre 2004, n. 23.

Infine, c’è la ‘partita’ sul Pnrr: “Il Comune di Pietracupa sta elaborando uno specifico progetto per la Morgia, da candidare al finanziamento del PNRR. E anche su questo, ci aspettiamo che la Regione sia al fianco dell’amministrazione comunale, supportandone la richiesta presso il Governo nazionale.

Approvata all’unanimità la mozione – ha concluso il Capogruppo Pd – auspico dunque che il Presidente si faccia carico degli impegni assunti, mentre, da parte nostra, vigileremo sul rispetto degli stessi”.

(foto Facebook Consiglio regionale)

commenta