Quantcast
L'elezione

Parco letterario Jovine, il sindaco di Agnone rappresentante nazionale

Il Molise ha eletto Daniele Saia come rappresentante nazionale del Parco letterario e del Paesaggio ‘F. Jovine’. L’elezione del primo cittadino di Agnone è giunta venerdì scorso 14 gennaio nella sede dell’Assessorato Regionale al Turismo e Cultura.

All’unanimità i sindaci presenti in 15 su 23, hanno eletto come rappresentante del Parco Molisano il sindaco di Agnone Daniele Saia e vice nonché supplente, Vincenzo Tozzi, sindaco di Guardialfiera. Soddisfazione da parte di tutti ed un vero in bocca al lupo al neo eletto Saia – “Ringrazio per la fiducia dimostrata i Sindaci molisani aderenti al progetto, l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Vincenzo Cotugno, il Comitato Tecnico Scientifico e il Presidente del Parco, Maurizio Varriano – ha affermato Saia -. Il ruolo di rappresentanza costituisce una responsabilità molto importante nell’ottica di rispondere alle necessità di rilancio e promozione turistico-culturale della nostra Regione. Il mio impegno sarà massimo nei tavoli romani per portare all’attenzione dei soggetti di competenza tutte le istanze dei Sindaci aderenti al Parco.

I fondi previsti dal capitolo culturale del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ammontano a più di 4 miliardi – ha concluso Saia – e tali finanziamenti dovranno essere ben ripartiti in progetti mirati di sviluppo”.

parco letterario jovine elezione delegati

“Un gesto di grande responsabilità politico ed umana da parte del Sindaco Vincenzo Tozzi ha permesso di eleggere all’unanimità il rappresentante dei Sindaci del Parco Letterario e del Paesaggio per i tavoli Romani sia di scopo che permanenti al fine dar lustro e maggior vigore alla rete internazionale dei Parchi Letterari” ha fatto eco Maurizio Varriano, Presidente del Parco.

Soddisfazione da parte dell’Assessore Cotugno, padrone di casa che annuncia un’attenzione più ampia e la partecipazione del Parco alla Bit 2022 che si terrà a Milano dal 10 al 12 aprile prossimo. “La Regione non poteva non sposare e condividere un Progetto così importante e pregnante per la cultura Molisana e non solo. La Rete Nazionale, oggi internazionale con la costituzione di Parchi in Norvegia, Canada, Australia, ci vede impegnati sin da subito. Ripagheremo lo sforzo di chi fortemente ha voluto la costituzione del Parco letterario e del Paesaggio in nome del nostro mentore ‘F.Jovine’. La partecipazione attiva dei sindaci è fondamentale. La condivisione più ampia è la carta vincente. Vedervi uniti e decisamente convinti che la cultura è il vero volano propulsivo per la rinascita delle piccole realtà, vi fa onore e ci “costringe” ad essere ancor più vicini e determinati nel trovare le giuste risorse per un percorso senza freni” le parole dell’assessore, che in diretta telefonica ha ringraziato il Presidente nazionale, Stanislao De Marsanich per la sua opera e vicinanza.   

Più informazioni
commenta