Quantcast
Termoli

Mensa scolastica, M5S e Sinistra: “Che fine ha fatto il Centro cottura pasti?”

I consiglieri comunali del M5S e Marcella Stumpo della Sinistra, esponenti di minoranza a Termoli, hanno presentato un’interpellanza urgente per chiedere conto del progetto di realizzazione del Centro cottura pasti in via dei Lecci, parte dell’appalto per le mense scolastiche che è andato all’azienda Termoli Food, un’Ati nata proprio per ottenere l’appalto ventennale.

Un progetto partito nel 2016 che ancora non vede la luce – scrivono i cinque consiglieri di opposizione -. Abbiamo protocollato missive, richiesta di accesso agli atti, una interpellanza, mozione e oggi nuovamente una interpellanza insieme alla Rete della Sinistra per conoscere quale sarà il destino del progetto di finanza per la progettazione e costruzione di un centro pasti e per la gestione del servizio di refezione scolastica. Un’amministrazione blindata quella capeggiata dal Sindaco Roberti che non fa trapelare nulla. Con molta fatica cerchiamo di ottenere informazioni utili per tutti i cittadini considerando anche che alcuni di essi ne hanno fatto formale richiesta. La gestione della cosa pubblica richiede trasparenza a garanzia del buon andamento. Avremo risposte esaustive? Attendiamo pazienti il prossimo Consiglio Comunale”.

Inoltre i cinque firmatari dell’interpellanza segnalano che “con missiva datata 9 agosto 2021, indirizzata al Sindaco del Comune di Termoli, al Presidente del Consiglio comunale di Termoli, ai Capigruppo consiliari, alla Procura della Repubblica di Larino, al Procuratore presso la Corte dei conti di Campobasso, un gruppo di cittadini ha segnalato delle criticità inerenti alla finanza di progetto de qua ed ha invitato formalmente il Sindaco a «non dare seguito all’attuazione dell’intervento in questione, adottando ogni altro atto di autotutela/annullamento/Revoca necessario ad evitare eventuali implicazioni risarcitorie e responsabilità dell’amministrazione anche e non soltanto erariali; a trasmettere tutti gli atti relativi al Project Financing alla Autorità Competenti per accertare eventuali responsabilità sulla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa»”.

Sarà quindi il Consiglio comunale a dover fare chiarezza sulla mancata realizzazione del Centro cottura pasti da parte dell’azienda, come parte dell’accordo previsto nel project financing.

commenta