Quantcast
Il voto

Manuela Vigilante eletta portavoce regionale della Conferenza delle Donne democratiche

La consigliera comunale in quota Pd al Comune di Termoli è stata eletta dall'Assemblea regionale delle Donne Democratiche

L’assemblea regionale della Conferenza delle Donne Dem del Molise ha eletto stasera la consigliera Manuela Vigilante Portavoce regionale. La sua carica si affianca a quella delle delegate nazionali Nicoletta Emola Bartollino e Francesca D’Anversa e a quella, recentissima, di Mariangela De Gregorio, quale portavoce della Conferenza Donne Dem della Federazione del Basso Molise.

“Un segno della vitalità del Circolo di Termoli e della energia che le donne possono esprimere, nella politica, nelle professioni e nella società contemporanea, nel paese reale. A Manuela Vigilante e a tutte le ragazze della Conferenza regionale, alle consigliere, alle delegate, alle portavoce i migliori auguri da parte della segretaria del Circolo PD di Termoli, Maricetta Chimisso”.

L’assemblea si è tenuta in modalità telematica: presenti le delegate nazionali, il segretario regionale del Pd Vittorio Facciolla, la capogruppo regionale Micaela Fanelli, i segretari delle tre federazioni del Pd Molise e le due vice segretarie regionali Maria Chimisso e Giovanna Viola, e Donatella Fornaciari, membro dell’esecutivo nazionale oltre alle componenti dell’assemblea.

“Il mio compito – ha detto Manuela Vigilante – insieme a quello delle altre donne della Conferenza sarà quello di garantire sull’intero territorio una costante ed efficacia azione diretta a promuovere l’effettiva applicazione dei principi di parità di genere, con l’adozione di misure di equità di genere in tutte le fasi e in tutti gli ambiti.
Fondamentale sarà il confronto con le donne della società civile, dei sindacati, delle associazioni di categoria, nonché associazioni femministe e femminili per raccogliere istanze e proposte.
Tutto sarà possibile dando vita a un lavoro di squadra e di collaborazione ” ha concluso la Vigilante ringraziando tutti per il sostegno e l’appoggio.

commenta