Quantcast
Verifiche in corso

Il business dei tamponi nel mirino del Nas, controlli su tre laboratori privati

Proseguono gli accertamenti dei carabinieri del Nas di Campobasso sulle autorizzazioni dei laboratori privati del Molise in relazione ai tamponi molecolari e molecolari rapidi che si effettuano in diverse strutture. Questa mattina a Campobasso si svolgerà un confronto in Regione in seguito alla segnalazione de Nas che riguarda 3 tre centri privati molisani dove sarebbero state riscontrate presunte violazioni.

I carabinieri hanno accertato che in alcuni casi sarebbero stati processati centinaia e centinaia di tamponi molecolari e molecolari rapidi in assenza di autorizzazioni. Questo anche alla luce del decreto dall’ex commissario ad acta alla sanità Angelo Giustini nel quale si indicano le modalità per accreditarsi presso la Regione per lo svolgimento dei test. Nessuna struttura molisana si è accreditata, anche se in diversi laboratori si effettua questo tipo di esame diagnostico, a costi peraltro decisamente elevati.

Alcune cliniche, quelle risultate in regola, inviano i campioni in laboratori extraregionali accreditati nelle rispettive Regioni di competenza. In altre strutture passate al setaccio dal Nas durante le ispezioni dei carabinieri nei primi giorni del 2022 sono invece emerse irregolarità perché il processo con Pcr avviene direttamente in sede, pur mancando – secondo quanto si apprende – la necessaria autorizzazione. Il sospetto, sul quale sono al lavoro gli uomini del Nas, riguarda anche l’affare dei cosiddetti “tamponi molecolari rapidi”, che ai fini del rilascio del green pass hanno la stessa validità degli antigenici ma il cui costo è nettamene superiore e varia tra 60 e 80 euro.

 

leggi anche
Carabinieri NAS
Controlli in molise
Tamponi senza autorizzazioni, il Nas chiude tre laboratori e due poliambulatori
commenta