Quantcast
Termoli

Gigafactory, centrosinistra: “I nostri timori erano fondati”

I consiglieri comunali di centrosinistra al Comune di Termoli commentano l'odg della maggioranza di centrodestra sulla Gigafactory alla Stellantis di Termoli

Come consiglieri di minoranza abbiamo appreso questa mattina dagli organi di stampa, a meno di dieci ore dal Consiglio comunale di stasera, che la maggioranza ha presentato un ordine del giorno in merito alla situazione dello stabilimento Stellantis di Termoli ed alla futura realizzazione della Gigafactory, che è stato aggiunto agli argomenti oggetto del già convocato Consiglio comunale di stasera.

Non possiamo non evidenziare che come minoranza, già due mesi fa, avevamo portato all’attenzione del Sindaco e di tutto il Consiglio comunale, attraverso un’interpellanza urgente, le nostre preoccupazioni ed incertezze sul futuro dello stabilimento Stellantis di Termoli, sia in ordine all’annunciata realizzazione della Gigafactory, che in ordine al mantenimento in futuro dei livelli occupazionali nello stabilimento di Termoli.

Siamo stati accusati dal Sindaco di essere paranoici e di voler a tutti i costi creare allarmismo e preoccupazioni e che dovevamo essere contenti perché erano stati scelti la nostra città ed il nostro stabilimento tra tanti per la realizzazione, da parte del gruppo Stellantis, della Gigafactory.

Invero i nostri timori erano fondati visto che, oggi a distanza di due mesi dalla nostra interpellanza, il CEO di Stellantis Tavares, in visita allo stabilimento di Termoli, ha dichiarato l’incertezza sulla scelta del sito di Termoli per la realizzazione della Gigafactory.

Gigafactory a Termoli, si sveglia la politica locale: la maggioranza chiede a Roberti di pressare Draghi e Toma

Più informazioni
leggi anche
consiglio comunale stellantis confronto sindaco sindacati
La seduta
Gigafactory Stellantis a Termoli, sì unanime in Consiglio. “Trovare intesa tra politica e azienda”
commenta