Quantcast
Acem

Fresilia, associazione edili lancia l’allarme: “Opera strategica, non può restare incompiuta”

“Siamo fortemente preoccupati per il rischio di riprogrammazione dei fondi destinati al terzo lotto della Fresilia, che riteniamo opera infrastrutturale strategica per far uscire dall’isolamento l’Alto Molise, per lo sviluppo delle aree interne e dell’economia della costa, ma anche e soprattutto per non sprecare i fondi già destinati in passato alla realizzazione dell’opera, che rischierebbe di rimanere incompiuta”.

Sono le parole del presidente dell’associazione edili del Molise (Acem-Ance) Corrado Di Niro in relazione al terzo lotto della strada Fresilia che sulla carta dovrebbe congiungere le principali arterie della regione, Trignina e Bifernina, arrivando fino alla costa.

Dopo i sit-in di protesta della scorsa settimana di comitati spontanei e amministratori dell’area, interviene l’Acem: “Il Molise non può farsi sfuggire questa occasione perché utile per il territorio, per far uscire le aree interne montane dall’isolamento e dallo spopolamento ed anche perché non possiamo permetterci di sprecare risorse già utilizzate in passato” dichiara il Presidente Corrado Di Niro.

leggi anche
Fresilia
Il paradosso
Fresilia, terzo lotto a rischio per 8 km mentre paesi e aziende del Medio Molise muoiono
Fresilia
Fine dei giochi?
Incognite su completamento della Fresilia. Toma: “38 mln destinati ad altre strade. Per il terzo lotto useremo i soldi del mutuo regionale”
commenta