Quantcast
Termoli

Controlli sulla costa, perquisizioni con le unità cinofile di Pescara: blitz della Mobile

E' in corso un'azione della polizia di stato sul litorale molisano: nel mirino Termoli ma anche Campomarino. Alcuni dei controlli effettuati finora hanno dato esito positivo: sequestrati alcuni quantitativi di droga

E’ in corso un controllo straordinario del territorio che si estende sulla costa molisana da parte della polizia di stato.

La squadra mobile, in collaborazione con il Reparto anticrimine di Pescara, sta eseguendo in queste ore diverse perquisizioni con il contributo delle unità cinofile.

La serrata attività di Polizia è stata eseguita in contrada Porticone ma anche in alcune zone del centro di Termoli. Idem a Campomarino.

Il servizio, disposto dal questore della provincia di Campobasso, Giancarlo Conticchio, ha prodotto anche alcuni sequestri di sostanze stupefacenti a casa delle persone sottoposte ad accertamento.

L’esito positivo di alcune delle perquisizioni effettuate dagli agenti della squadra mobile di Marco Graziano, rafforza la certezza che la costa molisana rappresenta ormai lo snodo principale per lo smercio di sostanze stupefacenti in arrivo perlopiù dalla Puglia.

L’attività, nel caso specifico, è dunque orientata alla prevenzione e repressione dei reati, in particolare di quei fenomeni di microcriminalità legati allo spaccio di sostanze riscontrati continuamente nel territorio bassomolisano. I controlli hanno, inoltre, interessato quei luoghi di aggregazione, nonché esercizi commerciali segnalati come abitualmente frequentati da soggetti pericolosi o dediti a traffici illeciti.

commenta