Quantcast
Isernia

Addio ad Antonino Vacca, pezzo di storia dell’imprenditoria. Confindustria: “Un pioniere”

L'economia molisana ha perso uno dei suoi imprenditori più lungimiranti: il commendatore Antonino Vacca che con il suo gruppo ha costruito il primo centro commerciale di Isernia. Gli industriali lo ricordano come "visionario e appassionato del suo lavoro", commossi anche i suoi dipendenti che lo hanno salutato per l'ultima volta in lacrime

Aveva 96 anni il commendatore Antonino Vacca. Ed è stato uno degli imprenditori che fa fatto la storia della nostra regione: “E’ stato un pioniere dell’edilizia nella nostra regione”, ricordano gli industriali. “Figura imprenditoriale d’altri tempi, fedele ai valori dell’operosità molisana e alla vocazione al bene dell’azienda”, sottolineano ancora.

Parole che trovano conferma nei tanti messaggi di cordoglio giunti alla famiglia e postati sui social, oltre che nell’affetto dei dipendenti che ieri (19 gennaio), in una cerimonia che si è svolta all’interno di una delle sue imprese, hanno tributato in lacrime un ultimo commosso abbraccio all’imprenditore che “ha sempre messo in primo piano le persone” e che “per noi sei stato un padre, un nonno, uno zio, un fratello”.

impresa Vacca

Vacca ha messo in moto il comparto dell’edilizia negli anni del boom economico del Paese “dando prova di capacità imprenditoriali ed umane che poche volte coesistono nella stessa persona”, dicono ancora da Assindustria Molise. Con la sua impresa sono state costruite importanti opere pubbliche e private: strade e palazzi, ad esempio. Suo il primo centro commerciale a Isernia, la ricerca di nuovi materiali riuscendo a fare prodotti innovativi per l’edilizia. Il commendatore, ricordano ancora da Assindustria, ha contribuito a determinare “l’assetto urbanistico della città di Isernia, dove ha vissuto con la sua famiglia, e dove tutti lo ricordano con immenso affetto. Ma non lo amava soltanto la città che gli dato i natali. Il Commendatore era amato in tutto il Molise dalle persone che lo avevano in qualche modo conosciuto: colleghi imprenditori, politici, sindacalisti, gente comune”.

Vacca è stato anche una figura di spicco dell’ex Associazione Industriali del Molise: prima Presidente della sezione edile del Molise (Ance Molise), poi Presidente dell’Associazione di tutti gli industriali molisani. Erano gli anni Settanta e Ottanta, quando il Molise iniziava a svilupparsi e in regione approdavano importanti gruppi industriali capitanati da figure di spicco extra regionali.

“Elegante nello stile e affabile nelle relazioni – continuano da Assindustria – il Commendatore Vacca aveva una grande umanità e un’autorevolezza innata, tipica delle persone intelligenti ma umili, persone appassionate del proprio lavoro e perciò in grado di scalare le classi sociali ed arrivare in cima ma con i piedi ben piantanti a terra.

Chi lo ha conosciuto in Confindustria dice che per lui il rispetto per le persone era fondamentale e lo esprimeva sia all’interno delle sue aziende, dove ha dato lavoro a più generazioni della stessa famiglia, sia all’esterno, nella molteplicità di rapporti che ha intrattenuto.

Era un gentiluomo d’altri tempi, molto capace, visionario e appassionato del suo lavoro perché motore di progresso e crescita per il suo territorio”.

commenta