Quantcast

14 gennaio – 2 ricoveri in più ma il Molise è sotto le soglie di allarme. Curva dei contagi sempre stabile

507 contagi, di cui solo 93 da tamponi molecolari, per un tasso di positività medio del 13.9%. Anche oggi ci sono oltre 100 guariti. In ospedale 24 i ricoverati su 7.346 attualmente contagiati, ovvero lo 0.3%

Più informazioni su

Ieri in Molise 562 casi (di cui 463 da test antigenico), 3 ricoveri e 1 dimissione, 120 guariti

Il bollettino del 14.01.2022

SALGONO I RICOVERI, ORA SONO 24 I PAZIENTI COVID

Salgono anche oggi, lievemente, i ricoveri nel reparto ordinario, mentre in quello ‘critico’ restano 2 i pazienti. I nuovi degenti arrivano da Termoli e Larino, e portano dunque a 22 il numero complessivo di pazienti in Malattie Infettive. Il tasso di occupazione sale dunque al 12.5%, ancora sotto la soglia di allarme. Idem per le Terapie intensive, dove addirittura il tasso è del 5% mentre in Italia è mediamente molto più elevato.

bollettino 14 gennaio

507 CONTAGI VS 110 GUARITI

Sono 507 i nuovi positivi, come emerge dal bollettino odierno. Di questi, 93 hanno appurato la loro positività tramite un tampone molecolare e ben 414 con un semplice test antigenico. I tassi di positività rispetto ai tamponi fatti sono rispettivamente, a conferma della tendenza di questi giorni, l’8% circa per i molecolari e il 16.7% per i rapidi. Calcolando che tutti i test processati ammontano a 3.653, potremmo dire che mediamente il tasso di positività è del 13.9%.

Sottolineiamo che la curva dei contagi appare sostanzialmente stabile da giorni in Molise. Anche oggi le città con più casi sono Campobasso (93, di cui solo 10 da molecolare) e Termoli (59, di cui 30 da antigenico). A seguire c’è Isernia con 45 nuovi casi (di cui 37 da test rapido). Sono complessivamente 77 i comuni molisani con almeno un caso di positività, ma nella lunga lista del bollettino figurano anche 6 cittadine fuori regione.

Lunga anche oggi la lista dei guariti. 39 di questi arrivano dal capoluogo e 16 da Termoli, A seguire c’è Guglionesi con 9 cittadini cui è stata certificata la negativizzazione. Gli attualmente positivi risultano oggi essere 7.346. Di questi, ricordiamo ancora, solo 24 sono ricoverati e non tutti per il Covid-19 bensì perchè positivi e in ospedale per altre patologie.

OMICRON AL 97.8% IN MOLISE MA IN ITALIA  PERCENTUALE INFERIORE

Diffusione omicron Molise al 98%, la più alta dopo la Basilicata. La variante contagia giovani e vecchi

 

IL MONITORAGGIO NAZIONALE: SALGONO ANCORA INCIDENZA E RICOVERI. MOLISE SOTTO LE SOGLIE CRITICHE

L’incidenza dei casi di Sars-Cov-2 è aumentata ancora, passando da 1669 casi ogni 100mila abitanti a quasi 2mila, precisamente 1988. È quanto emerge dal report settimanale di Iss e Ministero della Salute, in base al quale verranno decisi i passaggi di colore delle regioni italiane dalla settimana prossima. Dovrebbe ‘colorarsi’ di arancione solo la Valle d’Aosta. Quanto alla classificazione di rischio, 13 tra regioni e province autonome sono a un livello alto mentre le restanti 8 risultano a rischio moderato.

Per quanto riguarda il sistema sanitario, il monitoraggio segnala un nuovo aumento dei tassi di occupazione nei reparti Covid, sia in quelli ordinari che dalla percentuale media di 21.6% passano a 27.1%, sia nelle Terapia Intensive che passano da 15.4% a 17.5%. Entrambi gli indicatori sono dunque sopra la soglia critica ma ciò non vale per il Molise che ad oggi ha il 5% delle Terapie Intensive e del 12.5% delle Subintensive occupate.

Infine, in crescita anche l’Rt, l’indice di trasmissibilità sui casi sintomatici, passato da 1.43 a 1.56.

 

I DATI NAZIONALI

Tornano in leggero aumento i posti letto occupati nelle terapie Intensive degli ospedali italiani (+11, ieri -1). Ancora in forte crescita invece i ricoveri ordinari (+371, ieri +339). Alto anche oggi il numero dei decessi: 363 (ieri 316). Sono stati rilevati 186.253 nuovi casi di positività su 1.181.179 tamponi per un tasso di positività del 16,4% (ieri 15.6%).

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.

 

Più informazioni su