Quantcast
Campobasso

Truffa una nonnina e le ruba 9mila euro, arrestato un 28enne

La polizia dopo la denuncia della nipote della signora che ha 80 anni, ha attivato le indagini rilevando delle impronte sul pacco consegnato all'anziana. Il giovane, con precedenti specifici, è stato confinato agli arresti domiciliari

Aveva usato la truffa del “pacco postale” per raggirare e rubare 9mila euro ad una signora di 80 anni di Campobasso, la polizia la ha arrestato e confinato ai domiciliari.

Il 27 ottobre scorso, il truffatore, dopo aver contattato telefonicamente l’anziana signora spacciandosi per suo nipote, le chiede del denaro da consegnare ad un “ufficiale delle poste” perché lì doveva ritirare un pacco che per un familiare.

Poco dopo, lo stesso uomo che era la telefono, ha bussato all’abitazione dell’anziana qualificandosi come ufficiale delle poste, e con destrezza e abilità è riuscito a farsi consegnare 5mila euro in contanti, lasciandole in consegna una busta gialla.

Passati alcuni minuti, lo stesso truffatore ha ricontattato telefonicamente l’anziana, spacciandosi ancora una volta per il nipote, per rappresentare alla signora che i “pacchi” da ritirare erano due. Con vari raggiri, l’uomo è riuscito a fissare un nuovo appuntamento sempre a casa della signora e riuscendo anche in questo caso a farsi consegnare altri 4mila euro e finanche degli oggetti d’oro.

Poco dopo in casa dell’anziana è giunta la figlia che, messa al corrente dell’accaduto, si è resa subito conto della truffa subita dalla madre.

Allertato il 113, sul posto è intervenuta una pattuglia della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che ha raccolto la denuncia della vittima e sequestrato i “pacchi” lasciati in consegna alla donna dal finto postino.

Partite le indagini, la polizia ha rilevato su quei pacchi delle impronte papillari riuscendo quindi a risalire all’identità dell’indagato, che era già segnalato all’Autorità giudiziaria per altri episodi di truffa.

La Procura ha quindi chiesto la custodia cautelare nei confronti del 28enne. E accolta l’istanza dal Gip questi è stato sottoposto ai domiciliari.

commenta