Quantcast
Legge di bilancio

Superbonus 110%, in Molise 443 cantieri. “Quasi 90 milioni di interventi”

Il deputato del M5S Antonio Federico soddisfatto delle modifiche in Manovra: "I 202 lavori avviati su abitazioni unifamiliari saranno completati"

Parole di elogio per la conferma del Superbonus 110% in Manovra arrivano da Antonio Federico, deputato molisano del M5S, che rivela come sono 443 attualmente i cantieri nella nostra regione che usufruiranno dei vantaggi fiscali della misura.

“Anche i dati Enea di novembre confermano la capillarità e l’importanza del Superbonus 110% per la ripresa del Paese. È una buona notizia soprattutto se pensiamo che la misura uscirà ulteriormente rafforzata con il passaggio in Manovra” afferma l’esponente del Movimento 5 Stelle alla Camera dei deputati, Antonio Federico.

“Grazie all’impegno del Movimento 5 Stelle – spiega Federico – il Superbonus sarà migliorato ed esteso. Prima di tutto, grazie alla cancellazione del tetto Isee per le unifamiliari che avranno accesso alla misura per tutto il 2022 con l’unico ‘paletto’ del completamento lavori al 30 per cento entro fine giugno. Inoltre la misura è stata aperta alle seconde case e abbiamo ottenuto la proroga per impianti fotovoltaici, il riallineamento delle estensioni dei lavori trainati a quelli trainanti e la non applicazione del cosiddetto decreto antifrodi agli interventi in edilizia libera inferiori ai 10 mila euro”.

Modifiche che tuttavia nelle ultime ore non hanno trovato la piena approvazione dell’associazione Acem-Ance del Molise che rappresenta gli imprenditori edili della nostra regione.

Superbonus 110 anche per le villette ma per l’associazione edili non basta: “Termine del 30 giugno ci penalizza”

Per Federico “è una messa a punto che soddisfa e rende questo bonus più alla portata di tutti. Del resto i numeri del 2021 dicono che il meccanismo ideato dal Movimento 5 Stelle ha avuto un effetto leva sull’economia, con dati positivi su valore aggiunto, livelli occupazionali e indotto.
I dati di novembre sul Superbonus 110% diffusi da Enea – va avanti il parlamentare – parlano di 69.390 cantieri aperti in tutta Italia, di 13,1 miliardi di detrazioni previste a fine lavori a cui si aggiungono 30.000 nuove imprese nate nel settore edile in due anni e 132.000 posti di lavoro creati nello stesso periodo. Grazie alle modifiche, potranno godere dei benefici tutti i 35.542 cantieri unifamiliari aperti e il 25 per cento dei lavori che a novembre non era ancora completato potrà essere portato a termine senza rischiare di perdere agevolazioni”.

Quindi i numeri della nostra regione. “Per quanto riguarda il Molise, sempre Enea mostra 443 cantieri attualmente attivi per oltre 89,5 milioni di euro di interventi già ammessi a detrazione, di cui oltre 57,4 milioni di lavori già conclusi.

Ma c’è un altro dato che fotografa l’importanza di aver tolto vincoli alla misura: sempre in Molise i cantieri aperti sulle unifamiliari sono ben 202 e ora potrà essere terminato senza problemi e senza perdere agevolazioni anche quel 33 per cento di lavori che a novembre era ancora incompleto.
Insomma – termina Federico – i numeri certificano ciò che sostengono cittadini e associazioni di categoria: il Superbonus è una misura che fa bene al Paese. Un dato oggettivo, confermato dal fatto che tutte le forze politiche al Governo hanno trovato convergenza sulle proposte del Movimento 5 Stelle che potenziano la misura”.

leggi anche
edilizia cantieri superbonus ingegneri architetti
Cantieri sotto osservazione
Superbonus 110 anche per le villette ma per l’associazione edili non basta: “Termine del 30 giugno ci penalizza”
Cantiere edilizia Campobasso
Ancora modifiche
Bonus edilizi, cambia la cessione del credito: “Panico fra imprese e clienti, si rischia di bloccare tutto”
commenta