Quantcast
Campobasso

Stipendi in arrivo per i lavoratori della casa di riposo Pistilli. C’è nuovo presidente: è Mariarita Testa

Il neo eletto presidente dell'Asp di via Delle Frasche ha firmato i mandati di pagamento per gli operatori della struttura di via Delle Frasche, Già in Consiglio comunale il sindaco Gravina aveva rassicurato sullo sblocco della situazione dopo diversi giorni di preoccupazione.

La casa di riposo Pistilli di Campobasso ha un nuovo presidente: si tratta dell’avvocato Mariarita Testa. La sua elezione, avvenuta questa mattina, 20 dicembre, durante l’insediamento del nuovo Cda, ha permesso, come primo atto concreto, di sbloccare il pagamento della mensilità di dicembre ancora dovuta ai dipendenti della Asp di via Delle Frasche come pure agli operatori che lavorano lì dentro per conto di una cooperativa che fornisce personale.

Il loro stipendio era rimasto ‘congelato’ dopo la revoca dell’ex presidente Mino Dentizzi avvenuta il 19 novembre scorso: mancava un rappresentante legale che potesse firmare i mandati di pagamento come pure la figura di un direttore che la struttura non ha mai avuto e che è stato uno dei motivi per i quali il sindaco di Campobasso ha mandato via il geriatra. A tenere in sospeso l’atteso pagamento anche la mancata presa d’atto della nomina del nuovo Cda (il Comune di Campobasso ha scelto la Testa che ne faceva già parte e il dottor Vincenzo Vecchione mentre è componente di diritto indicato dagli eredi Pistilli il dottor Sergio Di Vico) da parte della Regione che dal 19 novembre scorso avrebbe potuto indicare un commissario per la gestione ordinaria della Pistilli e non l’ha fatto.

Tutte queste carenze hanno rallentato le procedure di pagamento degli stipendi sulle quali già il sindaco Roberto Gravina questa mattina aveva rassicurato anticipando in aula che il Cda era finalmente in riunione e che di lì a poco avrebbe provveduto a firmare tutti i mandati di pagamento degli stipendi.

Il sindaco, oltre a sviscerare quanto accaduto in questo ultimo mese, ha voluto togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa: “Forse per antipatie politiche qualcuno crede di utilizzare il proprio ruolo per fare politica. Lo dimostrano i comunicati e le reazioni di chi è stato nominato sulla base di un rapporto fiduciario e per cinque volte ignorato le richieste dell’organo sindacale per condividere le scelte dei piani gestionali”.

L’amministrazione – ha sottolineato – ha mostrato un’attenzione costante verso la struttura, con i fatti: ricordo, solo a titolo d’esempio, la stanza degli abbracci realizzata insieme al sindacato Pensionati della Cgil Abruzzo Molise, così come i lavori effettuati per sistemare e rendere più sicuro l’edificio. La nomina del direttore di una struttura Asp che gestisce anche fondi pubblici è fondamentale – ha ribadito il sindaco – come sottolineato anche dal consigliere Colagiovanni, oltreché richiesta dallo statuto della Pistilli, ed è inutile provare a nascondere una cosa così chiara a tutti, tant’è che se si fosse proceduto a nominare un direttore, come da me richiesto, anche i ritardi nel pagamento degli stipendi del personale non si sarebbero verificati, fermo restando che il Comune ha provveduto per tempo a nominare i nuovi componenti del Cda e che la regione Molise avrebbe potuto nominare un commissario per far procedere celermente ai pagamenti evitando vuoti decisionali”.

La mozione presentata dal consigliere Salvatore Colagiovanni (Popolari) ha trovato la sponda della maggioranza e l’astensione del centrosinistra. L’argomento sarà approfondito in commissione Politiche sociali.

Intanto sono giunte anche le prime dichiarazioni d’intenti della Testa che ha assunto l’incarico di vertice della Pistilli “con l’idea chiara – leggiamo nel suo comunicato – di migliorare le azioni amministrative, gestionali e i servizi, accrescendo, contemporaneamente, le sinergie con l’ente comunale e regionale, e promuovendo qualsiasi attività utile per realizzare gli scopi statutari ed attuare gli indirizzi dell’atto di nomina”.

Coadiuvata dai consiglieri Vincenzo Vecchione (vice presidente) e Sergio Di Vico (componente di diritto), entrambi con comprovate competenze nel settore sanitario e gestionale, l’avvocato Testa è pronta a lavorare con il Cda nell’interesse dell’Azienda.

“In data odierna – leggiamo ancora – , il neo presidente ha firmato i mandati di pagamento degli stipendi e compiuto tutti gli adempimenti presso l’Istituto bancario incaricato che dovrà completare la procedura per l’accredito degli stipendi al personale costantemente impegnato nelle attività aziendali; personale che, con impegno e tenacia, ha affrontato egregiamente anche il periodo del cluster”.

 

leggi anche
Casa di riposo Pistilli via delle Frasche Campobasso
Campobasso
Caos alla ‘Pistilli’, sindaco Gravina smentisce commissariamento
 casa di riposo Pistilli via delle Frasche stanza degli abbracci
Campobasso
Guerra alla casa di riposo ‘Pistilli’, ex presidente Dentizzi fa appello contro il Comune
commenta