Quantcast
I provvedimenti

Omicron, parola d’ordine: ordinanze restrittive. Movida vietata dalla costa ai capoluoghi

Termoli, bar e pub chiusi alle 20 dal sindaco. Campobasso, esteso obbligo di Ffp2 e niente feste nè musica dal vivo fino al 31 gennaio. A Isernia tutto annullato, mentre Venafro vieta perfino lo stanziamento in aree pubbliche. Tutte le novità delle ultime ore sui Comuni in lockdown parziale.

Nelle ultime ore del 2021 si susseguono in Molise le ordinanze dei sindaci che stanno tentando di mettere un freno al dilagare dei contagi provocati dalla variante Omicron.
Da Campobasso a Termoli, da Isernia a Montenero di Bisaccia, tantissimi sindaci hanno firmato provvedimenti restrittivi riguardo a eventi collettivi, manifestazioni, locali pubblici, obbligo dell’uso di dispositivi di protezione, in qualche caso anche chiusura anticipata delle scuole (prima di Natale) o asili nido fino a dopo l’Epifania.
La conseguenza è che molti stanno preferendo feste private, incontri in casa propria e festeggiamenti più intimi, con una corsa sfrenata al tampone prima di Capodanno.

Omicron preoccupa Roberti: Termoli chiude alle 20

Troppi contagi, i locali chiudono proprio nei giorni di festa. Sindaco vieta feste e concerti

Contagi a Isernia, cancellati eventi natalizi e stop alla movida: alcol vietato

Venafro, vietato stazionare sulle aree pubbliche fino al 2 gennaio

Trivento è covid free ma sindaco fissa nuove regole per bar, ristoranti e pizzerie

Schizzano i contagi, Toma mette di nuovo al bando il rito dell’uccisione del maiale

 

leggi anche
brindisi
Brindisi vietati
Capodanno ‘blindato’ anche a Guglionesi, Larino e Montecilfone: bar chiusi alle 20
commenta