Quantcast

Condanna per diffamazione contro Travaglini, i legali di D’Ascanio annunciano ricorso

Ci sarà ricorso in appello contro la condanna per diffamazione aggravata comminata a Nicola D’Ascanio. “La decisione del giudice di Larino nei confronti di Nicola D’Ascanio è profondamente ingiusta”, così in una nota gli avvocati Nicolino Di Bello e Danilo Leva, difensori di fiducia dell’ex presidente della Provincia di Campobasso, che contestualmente annunciano ricorso in appello per la sentenza di condanna di cui vi abbiamo dato notizia ieri.

Diffamazione in campagna elettorale contro l’ex sindaco Travaglini, condannato D’Ascanio

 

Al centro della vicenda giudiziaria, sfociata ieri in una condanna a sei mesi – con pena sospesa – per il montenerese D’Ascanio per diffamazione aggravata, le esternazioni (diffuse anche via social) che l’ex presidente della Provincia avrebbe rivolto all’allora sindaco uscente, nonché rivale nella campagna elettorale per le amministrative del 2015, Nicola Travaglini.

nicola-travaglini-montenero-153959

“Nicola D’Ascanio non ha mai attaccato Travaglini sul piano personale e non si è mai abbandonato in gratuite contumelie, ma si è sempre limitato a censurarne l’operato e l’azione amministrativa, esercitando il diritto di critica espressamente riconosciuto dalla Carta Costituzionale – proseguono gli avvocati -. Leggeremo con attenzione le motivazioni del Tribunale, che non si conoscono ancora, e ricorreremo in appello per ribaltare l’esito del giudizio di I grado”.