Quantcast
Il bollettino

29 dicembre – Termoli, un ricovero e 63 nuovi casi. Oggi 211 positivi ma è record di tamponi

Nella cittadina adriatica quasi un terzo (oltre 60) dei tanti nuovi casi emersi oggi, 211 ma su oltre 1420 test molecolari. Si registra un ricovero e una dimissione. Il direttore Asrem sottolinea che su 909 attualmente positivi solo 21 sono ricoverati, e che di questi 12 non sono vaccinati

 VIeri in Molise 3 decessi, 4 ingressi in Malattie Infettive e 1 trasferimento in Rianimazione, 159 positivi (tasso al 14.9% ) e 14 guariti

211 POSITIVI, TASSO AL 14.8%. TERMOLI E CAMPOBASSO LE CITTÀ CON PIÙ CASI

Un numero così elevato di casi non si ricorda: oggi sono 211 le positività al Sars-Cov-2 certificate dall’Asrem. Tanti, tantissimi, però anche i tamponi processati: un numero record, 1422. Il tasso di positività è nondimeno alto, simile a quello di ieri, ovvero del 14.8%. Il numero più alto si registra a Termoli dove ci sono altre 63 persone positive, ovvero quasi il 30% del totale di nuovi casi emersi oggi. Segue Campobasso che pure sta registrando un notevole incremento: oggi le infezioni accertate sono 36. Ancora, 15 casi a Bonefro, 12 a Portocannone. Ma in totale sono 37 i comuni oggi interessati dal contagio. 7 invece i guariti, di 5 diversi centri, che portano il numero di attualmente positivi sopra le 900 unità.

bollettino 29 dicembre 21

OGGI UN RICOVERO E UNA DIMISSIONE DA MALATTIE INFETTIVE

Il bollettino riporta il ricovero di una persona di Termoli così come il trasferimento in un reparto non Covid di una persona di Santa Croce di Magliano che, come ha precisato sui social anche il sindaco Alberto Florio, si è negativizzata dall’infezione ma resta in ospedale per altre patologie. Non è più nel reparto Covid. Restano dunque 20 i degenti assistiti in Malattie Infettive, 1 solo in Rianimazione.

TORNA ATTIVO IL QUINTO PIANO DEL CARDARELLI COME DURANTE L’INVERNO SCORSO

Per supplire alla mancanza di posti letto dedicati ai pazienti con il Covid, il cui numero sta tornando a salire, la Asrem ha deciso di rimettere in funzione il quinto piano del Cardarelli, utilizzato come reparto di Infettive nella fase emergenziale e peggiore della pandemia in Molise. Attualmente sono sette i degenti con tampone positivo ricoverati nella corsia del quinto piano, che può ospitare – col personale medico e infermieristico ora in servizio – circa dieci pazienti. Altri dieci sono trattati nella Malattia Infettiva standard.

21 OSPEDALIZZATI SU 909 POSITIVI: IL TASSO è BASSISSIMO

Su 909 attualmente positivi in Molise, solo 21 sono ospedalizzati (e solo 1 in Terapia Intensiva dove purtroppo ieri però sono decedute due persone). Quindi poco meno del 2.5% dei positivi al Sars-Cov-2 ha al momento bisogno delle cure ospedaliere. Un tasso molto basso, che non si aveva nelle precedenti ondate. E non è neanche un caso che solo 1 persona su 21 sia in Terapia Intensiva, mentre tutte le altre 20 si trovano nel reparto ordinario.

SUPERATE LE 100MILA TERZE DOSI. IERI IN MOLISE FATTI 3.338 VACCINI

Oggi, 29 dicembre 2021, il Molise ha superato quota 100mila terze dosi, mentre per quanto riguarda le vaccinazioni nel complesso sono state finora oltre 564mila le inoculazioni. Ieri però si è raggiunto un altro record: in 24 ore le somministrazioni sono state oltre 3mila e 300 (tutti Pfizer e Moderna), di cui 263 prime dosi, 229 seconde dosi e 2.846 terze dosi. Oggi invece le dosi somministrate sono state 2.710.

PORTOCANNONE, 15 POSITIVI DA TEST MOLECOLARE. DOMANI ULTIMO SCREENING

riepilogo screening portocannone 29 dicembre

Un unico positivo su 138 test rapidi fatti oggi a Portocannone, comune dove da tre giorni è in corso uno screening sulla popolazione, su base volontaria. Il dato più rilevante tuttavia è quello che riguarda le 15 positività su un totale di 160 tamponi molecolari, i cui  campioni sono stati prelevati ieri dalla Asrem ad altrettanti cittadini residenti. La situazione dei contagi in questo momento, come riporta il sindaco Francesco Gallo, è questa: 29 positivi a molecolare e 5 positivi a rapido. Domani ultimo giorno di screening nel comune.

CASACALENDA, 31 DICEMBRE 300 TAMPONI RAPIDI PER MONITORARE POPOLAZIONE, IN PARTICOLARE SOTTO I 35 ANNI

Anche Casacalenda promuove uno screening di massa sulla popolazione su base volontaria per potenziare il sistema di tracciamento in un momento in cui, precisa il sindaco Sabrina Lallitto, si registra una decisa una escalation di casi di positività. La giornata scelta per procedere ai tamponi veloci è quella del 31 dicembre, dalle 8 del mattino fino a esaurimento dei tamponi, che dovrebbero essere circa 300 (anche per la difficoltà in questo momento a reperirne un numero superiore). Verrà data priorità ad alcune categorie, in particolare alle persone da 15 a 35 anni. Il sindaco sulla sua pagina Facebook ha fornito i riferimenti necessari.

I DATI NAZIONALI

A livello nazionale l’Italia si avvicina rapidamente ai 100.000 casi positivi in 24 ore, dato che oggi 29 dicembre sono stati riscontrati 98.020 contagi su un totale di 1.029.429 tamponi per un tasso di positività del 9,5%. Sono decedute col covid 136 persone e ancora una volta si registra un lieve aumento dei posti letto occupati in terapia intensiva (+40) e uno consistente nei reparti ordinari (+489).

commenta