Quantcast

Vittoria del Vastogirardi, 3 a 0 contro Aurora Alto Casertano

Inizia sotto la pioggia e con una temperatura proibitiva la partita al ‘Di Tella’ con un Vastogirardi immediatamente propositivo. Guida conduce subito un’azione pericolosa e poi batte l’angolo seguente al 3’. Due minuti dopo azione fermata da Eremitaggio per fuorigioco sempre di Guida.

Occorre però pochissimo ai gialloblu per imporsi con un 1-0 segnato dall’onnipresente Michele Guida, servito ottimamente al 10’ da Guadalupi: un ‘tiraggiro’ all’angolo alto del secondo palo, imprendibile per Kuzmanovic. Solo due minuti prima l’Aurora Alto Casertano aveva tentato un assalto con un pallonetto debole finito placidamente tra le braccia di Di Stasio. Al 14’ Illuminato batte un corner verso il centro prontamente disinnescato da Ruggieri. Al 24’ sono già altre due le occasioni importanti degli uomini di casa, con Mazzeo che subisce fallo ai venti metri sulla sinistra e Ruggieri che tenta la punizione di mestiere finendo in un nulla di fatto; poco dopo sempre Guida recupera un pallone mal gestito da Tia e tenta la fuga, poi scambia con Salatino sulla linea del dischetto ma la difesa ospite si frappone e blocca tutto.

Al 29’ occasionissima quando Guadalupi da corner tenta il servizio per Ruggieri a centro area che però non trova la sfera. Al 32’ punizione pericolosissima per l’Aurora Alto Casertano con Tia che finisce a terra sul vertice destro dell’area di casa: Amabile serve i compagni al centro ma il tiro di testa finisce ancora in braccio a Di Stasio, finora molto poco impegnato. Al 36’ Tia ci prova dalla fascia destra con un destro ficcante ma sempre Di Stasio respinge di pugni.

Al 41’ Alagia dal corner cerca l’assist utile ma Kuzmanovic con la punta delle dita la allontana. Pericoloso subito dopo l’Aurora Alto Casertano con una palla che sfila davanti alla porta di casa e finisce in angolo: Amabile batte il corner ma nulla di fatto.

Alla ripresa i primi minuti scorrono senza scossoni. Ruggieri atterra Tia al 59’ e Amabile batte la punizione dai 20 metri, ma il suo rasoterra finisce fuori al primo palo. Alcuni cambi riorganizzativi per ambo gli schieramenti con Campana che schiera Capasso e Chiacchio in luogo di Nespoli e Illuminato, mentre Prosperi fa entrare Secondo e Mingiano a sostituire Donatelli e Salatino. Gioco equilibrato tra le due formazioni con gli ospiti che dopo lo stop tornano più pericolosi e propositivi senza però impegnare più di tanto gli uomini di casa. Gialloblù che reagiscono subito con il neo entrato Mingiano che serve un Alagia ottimamente posizionato davanti a Kuzmanovic: il numero 11 altomolisano centra così agilmente la rete del raddoppio al 76’. Solo cinque minuti dopo Mingiano impegna di nuovo l’ultimo uomo ospite che respinge il tiro, ma di nuovo Alagia si fa trovare prontissimo e serve uno spietato Guida che firma il 3-0 e il suo 10esimo gol nella stagione, confermando così il suo status di capocannoniere del girone.

La partita termina senza troppi scossoni: una vittoria meritatissima per gli uomini di casa che consolidano la loro posizione in classifica con altri solidissimi 3 punti. Continua la striscia di imbattibilità in casa per i gialloblù, che collezionano 4 pareggi e 4 vittorie sul prato del ‘Di Tella’ dopo la caduta iniziale col Castelfidardo.