Quantcast

Ondata di furti, a Palata 4 nuove telecamere per sorvegliare il paese. Prefetto annuncia rinforzi

La Giunta ha deliberato l'acquisto di altre 4 telecamere e ha risposto a un bando ministeriale per migliorare la videosorveglianza. Incontro in Prefettura, garantito un un maggior controllo da parte delle forze dell'ordine dopo la raffica di colpi dei ladri

Palata corre ai ripari. Dopo l’ondata di furti che ha colpito attività e abitazioni del piccolo centro basso molisano, l’Amministrazione comunale guidata da Maria Di Lena ha deciso l’acquisto di quattro telecamere di sicurezza che saranno installate nei prossimi giorni in diversi punti del paese.

Ma è solo uno dei provvedimenti presi per cercare di far tornare un clima di sicurezza sociale in paese dopo l’allarme creato dai numerosi colpi avvenuti durante lo scorso mese di ottobre. Infatti con una nota diffusa su Facebook, la sindaca ha fatto sapere che venerdì scorso “dopo tanti solleciti è arrivata finalmente la convocazione del Prefetto di Campobasso per discutere in merito alla situazione destabilizzante che sta attraversando la nostra comunità, in seguito ai ripetuti furti nelle abitazioni.

Dalla riunione mi hanno rassicurato che provvederanno immediatamente a garantire un maggior controllo da parte delle forze dell’ordine”.

I rinforzi fra i Carabinieri sono quanto mai necessari vista l’esiguità di risorse delle forze dell’ordine, con appena quattro Carabinieri per un territorio che comprende anche Acquaviva Collecroce e Tavenna.

“Non ci sentiamo sicuri”: la vita blindata di Palata. Serate da incubo nel paese ‘assediato’ dai ladri

Ma c’è di più perché, come fa sapere la stessa Maria Di Lena, “per cercare di garantire un maggior controllo del territorio e degli accessi al nostro Comune, con delibera di giunta numero 98 del 09 novembre 2021 e successiva determinazione da parte del Responsabile del procedimento si è provveduto all’acquisto di telecamere di sicurezza che saranno installate nei prossimi giorni in prossimità di punti strategici del territorio comunale e utilizzate nel rispetto del Regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale”.

Dalla delibera si evince che oltre alle due telecamere già esistenti e installate al campetto polivalente dalla scorsa estate, adesso il sistema di videosorveglianza verrà ampliato per motivi di ordine pubblico e di sicurezza urbano con l’installazione di due telecamere in via Calvario, una telecamera in via Fontanelle e infine una telecamera in via San Rocco. La spesa necessaria prevista per l’importo massimo di 3.000 euro è stata reperita nell’esercizio di bilancio corrente.

Comune palata

Tuttavia l’Amministrazione comunale sta cercando di lavorare per rendere l’impianto di videosorveglianza ancora più completo con ulteriori telecamere per le quali è stato chiesto un finanziamento allo Stato.

“Per cercare di incrementare ulteriormente il controllo del territorio, l’Ente ha partecipato al bando del Ministero dell’Interno, pubblicato il 10 novembre, per l’ottenimento di finanziamenti per l’installazione di impianti di videosorveglianza nel territorio dei Comuni caratterizzati da un’ampia presenza di criminalità. Già lo scorso anno l’Ente aveva partecipato allo stesso bando indetto dal Ministero, ma non finanziato in quanto classificati come Comune a basso livello di criminalità.

Ci auguriamo che la tranquillità che ha da sempre caratterizzato il nostro piccolo Comune possa tornare presto sovrana”.