Quantcast

Natale 2021 ‘orfano’ della ‘Ndocciata di Agnone. “Decisione triste ma non ci sono condizioni per sicurezza”

Per il secondo anno consecutivo 'salta' la manifestazione tipica di Agnone. Una decisione presa a malincuore da Comune e organizzatori per tutelare la sicurezza pubblica, stante l'aumento dei casi Covid.

Il Natale in casa molisana inizia a mostrare le sue prime crepe. La tradizionale ‘Ndocciata di Agnone di dicembre non si farà ed è un duro colpo per quanti speravano di concludere il 2021 con ritrovata normalità. Ma la normalità si allontana sempre più e il Comune di Agnone e gli organizzatori dello spettacolare rito del fuoco hanno deciso di fare un passo indietro.

Questa la ‘mesta’ note del Comune di Agnone, della Pro Loco di Agnone e dell’Associazione “La ‘Ndocciata – Patrimonio d’Italia per la Tradizione”, in qualità di organizzatori della ‘Ndocciata 2021: “Non avremmo mai voluto darvi questa notizia. Abbiamo lavorato a lungo e ci siamo interrogati sulla fattibilità della ‘Ndocciata, ma, purtroppo la risposta è stata negativa: quest’anno la ‘Ndocciata non si farà.

Vogliamo tutelare, in relazione all’aumento dei casi Covid, la sicurezza e la salute dei nostri concittadini e degli eventuali turisti che, numerosi, avrebbero raggiunto l’Alto Molise.

La scelta più logica, perciò, è stata quella di rimandare l’antico rito del fuoco a quando potremo godercelo in totale sicurezza e tranquillità.

Un grazie a tutti coloro i quali si sono spesi con la consueta passione e l’immancabile impegno per provare a organizzare anche quest’anno la nostra amata ‘Ndocciata.”

Una decisione presa dall’Amministrazione guidata da Daniele Saia  e dagli organizzatori della manifestazione – uno dei simboli del Molise – ancor prima che arrivasse lo stop della Prefettura, che infatti non si è ancora espressa rispetto alla fattibilità o meno dell’evento agnonese che richiama tantissimi visitatori, dal Molise e non solo.

cotugno ndocciata 2021

Persino l’Assessorato al Turismo della Regione Molise aveva già prodotto cartelloni pubblicitari per pubblicizzare la manifestazione. Una scelta che oggi appare ancor più una beffa alla luce della decisione presa dagli organizzatori della ‘Ndocciata.

Giorni fa vi abbiamo dato la notizia del via libera alle Luminarie di Larino, altra manifestazione (sebbene più recente) di punta del Natale molisano. Ma anche questa potrebbe essere a rischio perchè solo a dicembre, e valutando il quadro pandemico, la commissione dell’Unione dei Comuni darà il suo parere definitivo. Si è già deciso per il no invece per la sfilata delle grandi torce molisane. La situazione epidemiologica impone – ora e ancora – cautela.

ndocciata