Quantcast
Maxi retata

Fermato e arrestato a Campomarino Lido: aveva 100 grammi di cocaina

L'andirivieni dei carabinieri non è passato inosservato nell'area del centro residenziale. L'uomo, sulla cinquantina, è un volto noto alle forze dell'ordine

Il via vai di carabinieri nella zona residenziale di Campomarino Lido non è passato inosservato. Le auto militari e civetta hanno lanciato un segnale di allerta che di fatto si è poi tradotto con l’arresto di un uomo del posto, sulla cinquantina, fermato e arrestato dai militari con circa 100 grammi di cocaina.

Al di là della misura eseguita in flagranza di reato, poco si conosce dei dettagli dell’operazione che a fronte del quantitativo di droga sequestrata è certamente una tra le più rilevanti in materia di sostanze stupefacenti dell’ultimo periodo. Le indagini, infatti, sono ancora in corso e non sono esclusi risvolti importanti al riguardo.

I militari sono al lavoro per individuare le persone che girano attorno all’uomo finito in carcere, a partire dai canali di rifornimento fino a quelli di destinazione.

Il consumo di sostanze stupefacenti si conferma dunque una costante in continua ascesa in Molise. E purtroppo si tratta di un’escalation che tocca chiaramente le droghe eccitanti, su tutte la cocaina.

Anche quest’ultimo sequestro operato dai carabinieri di Campomarino in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Termoli è’ un’evidenza dell’allarma lanciato già due anni fa dal Capo della Procura di Campobasso Nicola D’Angelo. E che tra la zona del Basso Molise e quella di Campobasso ci sia ormai un fil rouge fatto di traffico e consumo di sostanze è anche questo un dato di fatto, come palesano le diverse inchieste di polizia portate a termine negli ultimi mesi.

Tanti sono i fattori che contribuiscono, fra cui una componente sociale, secondo cui se l’eroina è la droga degli emarginati, la cocaina è vista più come quella delle persone benestanti. Ma pur considerando questo immaginario, la coca al pari dell’eroina non tarda a presentare il conto a chi ne fa uso. E in Molise purtroppo i numeri al riguardo sono spaventosi.

 

 

commenta