Quantcast

E’ morto il prof Alfonso Sedati. “Un medico eccellente e di grande umanità”

Questa mattina (27 novembre) Riccia si è svegliata con la tragica notizia del decesso del professore Alfonso Sedati. Il cordoglio di Salvatore Ciocca e Micaela Fanelli

Questa mattina Riccia si è svegliata con la tragica notizia del decesso del professore Alfonso Sedati, un medico eccellente per tutti i suoi pazienti (a tanti ha salvato la vita) e per coloro che lo stimavano in campo professionale. Il dottore, fra l’altro cugino del primo parlamentare molisano Giacomo Sedati (eletto nel 1948, ndr) e suocero del fisico ed ex deputato Enrico Medico, è stato ricordato con commozione dall’ex consigliere regionale Salvatore Ciocca.

“La scomparsa del prof. Alfonso Sedati, Don Alfonso per i riccesi, non solo lascia un immenso vuoto per aver perso un infaticabile ed eccezionale professionista che ha curato amorevolmente per decenni tantissime persone, ma anche e soprattutto perchè ci mancherà la sua immensa umanità ed il suo amore per Riccia ove tornava appena poteva. Un abbraccio a Pietro, Francesco, alla sig.ra Maria Pia e a tutti i familiari. Grazie per tutto Don Alfonso, grazie per la grande amicizia che mi hai dato e che resterà per sempre”.

Anche il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Micaela Fanelli, ex sindaco di Riccia, lo ha ricordato: “Il mio cordoglio per la scomparsa del Prof.re Alfonso Sedati che da oggi mancherà a tutta la comunità di Riccia, il suo paese. Il paese che portava nel cuore.
Le mie più sentite condoglianze ai suoi due figli, Pietro e Francesco e alla moglie Maria Pia.

Una persona dalla grande umanità e un professionista eccellente che ha messo sempre al primo posto la cura degli altri.
Un amico unico, un riccese indimenticabile.

Nella sua vita il Prof.re Alfonso ha saputo dare lustro al nome del nostro comune, nella tradizione dei migliori ‘Sedati’.
Di lui per sempre ci resterà l’esempio di umanità e dedizione, di affetto alla sua ‘Itaca’. Ci mancherà molto. La nostra gratitudine nei suoi confronti è infinita. Lo aspetteremo nel suo ritorno qui, per testimoniare tutta la nostra stima e il nostro affetto”.

(foto gentilmente concessa dall’ex consigliere Salvatore Ciocca)