Quantcast
Quarta ondata

Cardarelli, su 13 ricoverati 10 non sono vaccinati. Ieri in ospedale un 26enne no vax in condizioni serie

E' uno dei pazienti più giovani finiti in ospedale dall'inizio della pandemia in Molise. Il 26enne di Sepino non immunizzato contro il Covid-19 è assistito nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli. I medici: "Più che pensare con allarmismi esagerati alla variante Omicron occorre concentrarsi su chi non è ancora vaccinato"

È un 26enne non vaccinato il paziente ricoverato ieri all’ospedale Cardarelli di Campobasso col covid-19. Si tratta di uno dei pazienti più giovani dall’inizio della pandemia nella nostra regione. Segno evidente che, qualora ce ne fosse ancora bisogno dopo quasi due anni, il virus può essere pericoloso sia per i giovani che per gli anziani.

Ma se per i degenti dei mesi scorsi il covid non aveva soluzioni efficaci, adesso c’è un vaccino che nella stragrande maggioranza dei casi evita morti o malattie gravi ma che ancora troppe persone preferiscono non ricevere.

È il caso di questo ragazzo di Sepino finito in ospedale nelle scorse ore, dopo che nel paese noto per ospitare l’antica Altilia si sono registrati ben 13 positività in una settimana. Le sue condizioni non sono affatto buone e il suo ricovero si inserisce in un quadro piuttosto chiaro sia a livello nazionale che regionale.

All’ospedale Cardarelli al momento dunque ci sono 13 i pazienti con covid-19. Di questi 10 non hanno ricevuto alcuna dose del preparato anti covid, 2 invece hanno ricevuto entrambe le dosi, mentre c’è un ultimo paziente che ha ricevuto anche la dose addizionale.

In una situazione di contagi crescenti e ricoveri che pian piano stanno risalendo non si può fare a meno di notare come siano principalmente i No Vax a occupare i posti letto in ospedale.

Si pensa alla variante Omicron della quale sappiamo ancora ben poco, mentre invece dobbiamo fare i conti con chi non si vuole vaccinare”. Così uno dei medici del reparto di Infettivologia del Cardarelli di Campobasso dove si combatte giorno e notte contro il virus.

Purtroppo è di pochissimi giorni fa l’ultimo decesso, relativo a un uomo di 84 anni che nonostante l’avanzata età non si era vaccinato, così come il resto della sua famiglia. In tutto il mese di novembre ci sono stati altri 5 decessi: 4 hanno riguardato persone con più di 90 anni mentre uno – l’ultimo in Terapia Intensiva – si riferisce a un uomo di 60 anni che aveva deciso di non vaccinarsi.

Una scelta, quella dei No Vax, che sta mettendo nuovamente in difficoltà il sistema sanitario regionale già gravato da numerose carenze ormai croniche.

leggi anche
Vaccini Cardarelli terza dose 29 novembre 2021
Il report settimanale
I contagi aumentano ancora, i ricoveri pure ma molto meno. Effetto Super Green Pass, crescono le prime vaccinazioni
Infettive reparto covid Campobasso
Il bollettino
28 novembre – 1 ricovero e 1 dimesso, solo 4 contagi e il doppio dei guariti
commenta