Quantcast

Arriva il Foggia di Zeman: Lupi ‘incerottati’ ma vogliosi di fare l’impresa

A Selvapiana è super sfida tra il maestro boemo e Mirko Cudini: il 4-3-3 è d’obbligo. Sugli spalti previsto il pubblico delle grandi occasioni. 500 dal capoluogo dauno. Out Menna, Di Francesco, Bontà e Candellori, centrocampo da ridisegnare.

Una cornice di pubblico imponente, una presenza massiccia di tifosi ospiti, una partita scoppiettante. Questi gli ingredienti migliori alla vigilia della partita tra il Campobasso e il Foggia. Mirko Cudini sfida il maestro Zdenek Zeman, il 4-3-3 da queste parti è assolutamente di casa. E a Selvapiana è previsto spettacolo anche in campo che sugli spalti.

Sarà un Lupo incerottato quello che scenderà sul terreno di gioco. Infortuni e squalifiche costringeranno il tecnico rossoblù a schierare una formazione inedita, soprattutto a centrocampo. In effetti, nel reparto mediano mancherà per squalifica capitan Bontà, espulso domenica scorsa a Latina. E sarà quasi sicuramente out Kevin Candellori, fermato già una settimana fa da un problema fisico. In difesa sempre fuori Menna, mentre in avanti Di Francesco si avvia verso il recupero non ce la farà per domani.

L’undici di partenza non dovrebbe dunque discostarsi troppo dal seguente. Tra i pali andrà Raccichini, chiamato a riscattare gli ultimi errori. La linea a quattro arretrata sarà formata da destra verso sinistra da Fabriani, Dalmazzi, Magri e probabilmente Pace, in vantaggio su Vanzan. Il trio della mediana sarà guidato in cabina di regia da Ladu, ai suoi lati andranno Tenkorang e uno tra Persia e Giunta.

Qualche dubbio anche in avanti, dove Vitali dovrebbe partire titolare sulla sinistra, ma non è escluso che possa giocare dal primo minuto Emmausso. Dall’altra parte sicuro del posto Liguori, come del resto bomber Rossetti appena giunto a quota sette reti in campionato.

Il match sarà arbitrato dal signor Claudio Panettella della sezione di Gallarate, assistito da Cortese di Palermo e Tchato di Aprilia. Quarto ufficiale Di Francesco di Ostia Lido.