Quantcast

Arriva il Catania, il Campobasso vuol tornare a vincere in casa. Cudini senza il difensore Menna

Domani 6 novembre alle 15 l’anticipo contro i siciliani che hanno problemi societari ma arrivano da quattro risultati utili di fila. Al centro della difesa giocherà Magri. I Lupi cercano il successo interno: finora uno soltanto in cinque incontri.

Digerire la sconfitta di Messina. Come? L’unico antidoto è la vittoria, inutile girarci intorno. E il Campobasso ha tutta l’intenzione di centrarla. Domani, 6 novembre, si anticipa alle 15 la gara interna contro il Catania. Impegno ostico, ricco di insidie, e soprattutto di calciatori avversari abituati a stare in categoria.

I siciliani non vivono un bel momento dal punto di vista societario. I giocatori hanno messo in mora il club per gli stipendi arretrati, una possibile penalizzazione potrebbe essere dietro l’angolo. Ma finora i problemi non sembrano aver inciso più di tanto sui risultati, visto che in classifica sono appaiati ai Lupi a quota 15 punti e con una gara da recuperare mercoledì prossimo contro la Vibonese.

Mirko Cudini dovrà fare a meno di Damiano Menna: il difensore si è operato e ne avrà almeno per un mese. Al suo posto il designato naturale è Kevin Magri che andrà a far coppia con Alessandro Dalmazzi. Verso il rientro il regista Pietro Ladu, quasi recuperato anche Davide Di Francesco. Diciamo che la formazione non dovrebbe discostarsi molto da quella iniziale di domenica scorsa.

In avanti andranno gli ex di turno Rossetti e Liguori, per il terzo posto del tridente Vitali sembra favorito su Emmausso, anch’egli ex Catania. Giunta insidia Tenkorang a centrocampo, Bontà e Candellori vanno verso le conferme. Così come Fabriani a destra, mentre sulla mancina Vanzan potrebbe prendere il posto di Pace. Raccichini difenderà i pali. Arbitrerà il signor Adalberto Fiero della sezione di Pistoia, assistito da Basile di Chieti e Carpi Marchionne di Orvieto. Quarto ufficiale Liotta di Castellammare di Stabia.

Prevista una buona cornice di pubblico. Tra l’altro, sugli spalti si rivedranno gli ultras di Curva Nord Campobasso che mancano dal marzo 2020 (vittoria sull’Agnone per 4-0).