Quantcast
Termoli

Ai domiciliari per rapina, trasgredisce la misura e si ubriaca al bar: arrestato

I carabinieri di Termoli  hanno arrestato un uomo di 49 anni, originario del trapanese ma da anni residente in provincia di Campobasso. Noto per numerosi precedenti penali e di polizia, a suo carico c’era l’obbligo di rimanere in casa – perché ai domiciliari – dopo il provvedimento emesso dal Gip di Larino per rapina a mano armata, il 20 marzo 2019, in un bar di Termoli.

L’uomo aveva agito con altri due complici e tutti erano stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri. L’arresto di oggi arriva dopo un controllo dei militari nella residenza dell’uomo che invece non era presente.

Due banditi armati rapinano il bar del Lungomare. Bottino da 1000 euro, indagini serrate

Quindi sono scattate le ricerche che hanno portato le pattuglie dell’arma in un altro comune del Basso Molise dove il 49enne bivaccava tranquillamente in un bar. Alla vista dei militari ha reagito anche con fastidio. Le verifiche hanno permesso di accertare che si trovava nel bar da almeno due ore e che oltre ad avere consumato diversi superalcolici, aveva anche continuamente  disturbato diversi clienti nonché e dipendente dell’esercizio commerciale, a cui aveva chiesto con insistenza ed modo minaccioso di potere ricaricare il proprio smartphone utilizzando la rete elettrica del bar.

Colto anche questa volta in flagranza del reato di evasione dagli arresti domiciliari è stato arrestato e rispedito a casa sua a disposizione dell’ autorità giudiziaria di Larino.

commenta