Quantcast

Acqua&Pietrafest, premiati i vincitori del concorso fotografico e dei murales

La Valle del Volturno in una foto e in un disegno su un muro: premiato il lato artistico dei “Sentieri di Acqua e Pietra”.

All’interno dell’Acqua&PietraFest, due distinti momenti dedicati alla conclusione dei concorsi che hanno rappresentato esperienze importanti per il progetto SAP in termini di partecipazione e interesse sociale e culturale destato. Con entrambi i contest, la Direzione regionale Musei Molise ha puntato alla valorizzazione della Valle del Volturno anche attraverso una nuova interpretazione artistica delle risorse acqua e pietra.

Acqua&PietraFest

Protagonisti della serata di ieri, venerdì 26 novembre, la prima del festival in corso fino a domani a Venafro e in altri luoghi della Valle, sono stati i vincitori del concorso fotografico “Sentieri di acqua e pietra, il racconto di un valore per le comunità”.

Ad aggiudicarsi il primo premio Alessandro Paolantonio di Campobasso con la foto scattata nell’agro di Rocchetta a Volturno dal titolo “Ripopolamento”.

Acqua&PietraFest

Al secondo posto si è classificata Annie Francisca di Varese con la foto “L’uomo e il paesaggio” scattata a Castel San Vincenzo.

Acqua&PietraFest

Terzo classificato è stato il fotografo venafrano Salvatore Battista, con l’immagine “Il Velo” scattata nel territorio di Venafro.

Acqua&PietraFest

Per il concorso erano arrivati oltre 100 scatti, 27 dei quali, i finalisti, sono ancora in mostra fino a domani alla Palazzina Liberty.

Presente alla premiazione, con la coordinatrice esecutiva del progetto Sentieri di Acqua e Pietra, Susanne Meurer, il presidente del Centro per la fotografia Vivian Maier di Campobasso, Simone di Niro, che ha collaborato all’intero contest e curato la mostra allestita alla Palazzina Liberty.

Nella mattinata di oggi a Rocchetta a Volturno, alla presenza degli amministratori comunali locali che tanta soddisfazione hanno mostrato per le iniziative che andranno ad arricchire la bellezza dei paesi scelti, la premiazione dei vincitori del concorso per la realizzazione di due murales nei comuni di Rocchetta a Volturno e Castelpizzuto. Anche qui una partecipazione del mondo della street art davvero notevole in termini di numerici e di qualità: davvero molti sono stati i bozzetti e i progetti inviati da tutt’Italia. Tra le tante candidature proposte, due giovani artiste sono risultate le più interessanti: la prima molisana di Campobasso, la seconda calabrese della provincia di Cosenza.

Il murales di Claudia “CROMA” Romagnoli, artista di Campobasso, sarà realizzato nel comune di Castelpizzuto. L’opera racconta il paese nei suoi scorci rilevanti e le specie umani e animali disposte a difesa dell’elemento acqua.

Il murales di Roberta Fiorito, studentessa calabrese di architettura, sarà realizzato nel comune di Rocchetta a Volturno. Il disegno nasce da uno studio attento del rapporto acqua e pietra nelle connessioni storiche e mitologiche del luogo.

A seguire le fasi del concorso per la realizzazione dei due murales, la società Justo Mò – Spazio Sfuso di Campobasso che ha affiancato la Direzione regionale Musei Molise in questo importante intervento del progetto “Sentieri di Acqua e Pietra”.

Più informazioni su