Quantcast

‘About the future’, a Campobasso le sperimentazioni digitali nel mondo della cultura

Dal 18 al 21 novembre Molise Cultura è stato un contenitore dinamico nel quale vivere momenti diversi ed esperienze culturali di assoluto valore.

Si è conclusa con un gran parlare di sé la prima edizione del Festival “About the Future – Uno sguardo intorno al futuro”. Il progetto, che ha lanciato durante la preview di settembre, le linee generali e le sezioni specifiche, incassando un grande consenso di pubblico, ha continuato a delineare, attraverso l’esecuzione dei lavori, le istanze e gli orientamenti generali che riguardano le più aggiornate sperimentazioni nel campo della cultura del digitale, l’audiovisivo e le performance dal vivo.

Dal 18 al 21 novembre, gli spazi della Fondazione Molise Cultura sono diventati un contenitore dinamico nel quale vivere momenti diversi, nonché esperienze culturali diverse e di assoluto valore, raggiungendo una qualità di produzione in linea con le esperienze coeve internazionali.

festival about the future

L’intervento proposto da ATF ha consentito – già da questa edizione – di: sviluppare processi di interscambio tra professionisti del settore venuti da diverse parti dell’Italia (di cui un collegamento con un importante centro di ricerca di Manchester); attività di matching tra il mercato del lavoro e gli studenti delle scuole superiori, con un leggero accenno sulle nuove professioni nel panorama globale, in particolare quelle relative al mercato delle Industrie Creative e Culturali; produzione storica relativa alle sperimentazioni compiute da parte degli artisti contemporanei attraverso l’audiovisivo e le tecniche di esecuzione d’avanguardia nel settore delle performance dal vivo: le sezioni dei film presentati durante le giornate andavano a tracciare un percorso cronologico-visivo che iniziava all’incirca a ridosso degli anni 70′ di questo secolo, con la proposta del cinema d’artista  di  Bruno Di Marino, fino ai giorni nostri con due spaccati, uno di carattere internazionale con la selezione a cura di Visualcontainer; l’altra una vera e propria mappatura regionale relativa al sistema produttivo sperimentale condotta da Tommaso Evangelista. Le performance serali, tutte e tre diverse in termini di produzione musicale e contenuti visivi, hanno lavorato perfettamente sul profilo dell’allargamento dei nuovi pubblici, producendo uno spettacolo sensoriale di assoluto splendore e qualità. Una nuova narrazione audio-visiva.

festival about the future

L’offerta generale ha prodotto due risultati molto importanti per il territorio regionale: la Fondazione Molise Cultura, attraverso le attività del Festival “About the Future”, si candida a diventare un centro importante di ricerca sul profilo delle nuove tendenze operative all’interno dello scenario internazionale del Contemporaneo, la sede – molto ammirata dai professionisti – ha presentato un aggiornamento ed un’innovazione sia sul campo della fruizione, che sul profilo relativo ad un aggiornamento estetico-visivo realizzato dai tanti contenuti elaborati e trasmessi durante le diverse giornate.

festival about the future

Il progetto ATF, ideato e diretto da Luca Basilico, prodotto dalla Fondazione Molise Cultura, Regione Molise, Patto per lo sviluppo del Molise, mira a diventare un punto di riferimento relativo alla ricerca delle nuove tecnologie applicate al sistema “cultura”. Inoltre intende lavorare per colmare un deficit geografico e quindi candidarsi a ricoprire un ruolo di eccellenza per la ricerca dei nuovi sistemi d’avanguardia proposte dalle scoperte scientifiche e mutuate o mediate dalla cultura contemporanea.

Hanno partecipato all’edizione Festival ATF21:

Sezione EDU:

Alessandra Arnò, Cesare Biasini Selvaggi, Valentino Catricalà, Veronica D’Auria, Bruno Di Marino, Luca Manes, Carmine Marinucci, Alessandra Migliozzi, Giacomo Ravesi, Paolo Simoni, Lino Strangis, Enrico Tomaselli.

Sezione AV Performances:

Flxer e Ipologica per NO Borders AV Performance, Kein e Aga Raster, la partecipazione speciale degli Hiver con i visual dell’artista di Bristol (UK) Putty Rubber.

Films: 3 sections

Cinema D’artista a cura di Bruno Di Marino. Franco Angeli, Gianfranco Baruchello, Cioni Carpi, Claudio Cintoli, Flatform, Rosa Foschi, Paolo Gioli, Andrea Granchi, Ugo La Pietra, Ugo Nespolo, Bruno Munari – Marcello Piccardo, Pino Pascali, Luca Patella, Marinella Pirelli, Michele Sambin, Mario Schifano, Superstudio, Valeriano Trubbiani, Franco Vaccari, Luigi Veronesi, Debora Vrizzi.

Videoarte Internazionale a cura di Visualcontainer. Elena Arzuffi, Barbara Brugola, Rita Casdia, Marcia Beatriz Granero, Debora Hirsch, Hwayong Jung, Cristina Ohlmer – Stephan Reisinger//Art vs Film, Matteo Pasin, Eleonora Roaro, Lucia Veronesi.

Videoare in Molise a cura di Tommaso Evangelista.

Partners:

Indire, La Scuola allo schermo, USR Molise, CSC Cineteca Nazionale, Europe Direct Molise, Centro Documentazione Europea  Unimol, Rete DiCultHer, ESN, Flxer, AV Node, LPM, Visualcontainer, C.A.R.M.A, Magmart,

Prodotto da:

Fondazione Molise Cultura, Regione Molise, Patto per lo sviluppo del Molise

Ideato e diretto:

Luca Basilico