Quantcast

Troppi furti, aumentano i controlli: bande che arrivano dalla Campania

Allarme furti in provincia di Campobasso. L’allerta arriva da diversi centri della provincia che in quest’ultimo periodo hanno a che fare con bande – probabilmente sempre della stessa matrice – che entrano nelle case e fanno razzia di tutto ciò che trovano.

Si tratterebbe di gruppi che arrivano dalla Campania, utilizzano autovetture potenti e  di grossa cilindrata spesso rubate e alle quali sono cambiate finanche le targhe per eludere i controlli delle forze di polizia.

Giovedì sera i carabinieri hanno concentrato l’attenzione ancora una volta su Trivento, recentemente bersaglio di queste bande che hanno messo in allerta la comunità.  Diversi quindi i posti di controllo effettuati sia al centro del paese, che nelle zone più isolate del territorio.

Proprio durante questo servizio, è arrivata la segnalazione da  Civitanova del Sannio, comune confinante che ricade sotto la giurisdizione dei carabinieri di Agnone,  di una autovettura inseguita da pattuglie di zona, poi abbandonata dagli occupanti che sono fuggiti a piedi facendo perdere le tracce.

Le pattuglie hanno controllato tutti i territori di Cercemaggiore,  San Giuliano del Sannio, Vinchiaturo e Baranello, fino a quelli a confine con la  provincia di Benevento, oggetto allo stesso modo di raid serali.

 Nel corso dell’intero servizio sono state controllate 78 autovetture e 104  persone, delle quali 11 sanzionate per infrazioni al Codice della Strada per un ammontare di oltre 3mila euro di verbali.

Sono anche state ritirate tre patenti di guida e due carte di circolazione di altrettanti veicoli sequestrati.

Un 42enne della provincia di Isernia è risultato recidivo nel biennio per  guida senza patente e quindi è stato denunciato. Un 59enne di  Campochiaro è stato sanzionato per guida in stato di ebrezza.