Quantcast

Sospesi e senza stipendio 6 dipendenti Asrem non vaccinati. Tra loro anche 4 infermieri

Il provvedimento è del Direttore Generale Florenzano e risale al 19 ottobre scorso. Le diffide iniziali erano state 40 riferite a personale Asrem di tutti gli ospedali molisani.

Più informazioni su

A fine luglio erano circa 40, ora sono soltanto 6 i dipendenti Asrem non vaccinati sospesi dal lavoro. Tra questi ci sono anche 4 infermieri.

Il 19 ottobre il direttore generale Asrem ha provveduto, con apposito provvedimento, a sospendere i 6 dipendenti – oltre agli infermieri ci sarebbero un amministrativo e un tecnico sanitario – dal lavoro, come previsto dalla legge.

Fino a che non assolveranno all’obbligo di vaccinazione (e comunque fino al 31 dicembre di quest’anno) – sancito dall’articolo 4 del Decreto Legge 44 del 1 aprile 2021 – i riottosi del vaccino, dipendenti dell’Azienda Sanitaria Regionale, non potranno esercitare la loro professione lavorativa e non riceveranno stipendio alcuno.

A fine luglio erano arrivate le prime diffide da parte del Dg Asrem: allora i sanitari ‘no-vax’, alcuni per motivi di salute e altri per scetticismo nei confronti del farmaco anti-Covid, erano circa 40. Poi il numero complessivo è progressivamente sceso fino ad arrivare agli attuali 6, coperti da privacy anche nel provvedimento pubblicato sul sito dell’Asrem.

Non ci sono medici, mentre sono 4 gli infermieri interessati. Nessuna opera di convincimento – seguita al primo richiamo all’obbligo – è riuscita nei loro confronti. Finora. Le cose potrebbero cambiare però con la sospensione dello stipendio. Ricordiamo che a differenza delle altre categorie di lavoratori, i sanitari hanno l’obbligo di fare il vaccino per ragioni di sicurezza verso i pazienti. Nel loro caso non basta il green pass e quindi non basta sottoprsi al tampone ogni 48 ore.

40 tra medici e infermieri non sono vaccinati: arrivano i richiami sull’obbligo, rischiano lo stop dello stipendio

Più informazioni su