Quantcast

Sorpreso nella notte a rubare dentro un’auto. Trentenne nei guai, era ricercato

Il giovane, con numerosi precedenti, era destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Roma. Ora dovrà scontare quasi 10 mesi di carcere cui si aggiunge la denuncia per il furto in Basso Molise

Il proprietario dell’auto lo ha ‘beccato’ mentre era intento a portare via, nottetempo, degli oggetti che si trovavano all’interno della macchina. Per questo è finito in manette ieri a San Martino in Pensilis un trentenne extracomunitario, arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Larino, giunti prontamente sul posto.

Il ragazzo, come appurato dai successivi controlli, aveva già una ‘sfilza’ di reati a suo carico: furto, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, spaccio e lesioni. Il giovane uomo era peraltro ricercato perchè destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Roma.

L’uomo, privo di un regolare permesso di soggiorno, è risultato anche destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio italiano e, una volta in caserma, poiché privo di documenti di riconoscimento, è stato sottoposto dai Carabinieri alla verifica delle sua identità. E proprio dal controllo delle sue impronte attraverso la banca dati si è scoperto che il giovane era destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura di Roma. Pertanto l’uomo è stato portato direttamente in carcere.

Ora dovrà scontare nove mesi e ventotto giorni di detenzione per i reati commessi in precedenza. In più c’è la denuncia a piede libero per il reato di furto su autovettura. Il proprietario dell’auto, invece, è tornato in possesso del materiale che gli era stato sottratto.