Quantcast

Scazzottata in piazzetta, Carabinieri acquisiscono filmati. Non si esclude ‘pista’ droga

Coinvolti tre ragazzi, uno dei quali si è dileguato prima che arrivassero i Carabinieri. Testimoni raccontano di giovani sulla trentina di cui due di Termoli e uno probabilmente di San Severo. I Carabinieri stanno indagando e sono al momento diverse le ipotesi investigative. Quel che sembra certo è che non si sia trattato di un litigio estemporaneo magari indotto dai fumi alcolici

Gli inquirenti sono al lavoro sull’episodio della scazzottata, avvenuta in piazzetta Insorti d’Ungheria venerdì 1 ottobre a Termoli. Sono diverse le piste che i Carabinieri stanno seguendo, e le ipotesi investigative vanno dai rancori personali a rapporti legati al mondo degli stupefacenti. Sembra esclusa, stando alle testimonianze, che la rissa sia legata a futili motivi o all’ebrezza alcolica dei ragazzi coinvolti.

lite scazzottata piazzetta marconi

Sono volate parole grosse, minacce e poi quel pugno, sferrato con violenza a uno dei ragazzi, probabilmente originario di San Severo. La lite inizialmente era una cosa a due, subito arginata dagli uomini della sicurezza di due dei diversi locali che insistono sulla piazza detta ‘Marconi’. Nel video, da noi visionato, si sentono chiaramente minacce di morte e si vede il tentativo di uno dei due ragazzi di scagliare sull’altro una sedia. Tentativo per fortuna sventato dagli uomini della sicurezza intervenuti a sedare la lite, che hanno diviso i due non senza difficoltà.

Ma proprio mentre uno dei due era stato portato lontano, si vede un terzo uomo – probabilmente, stando alle testimonianze di chi quella sera c’era, un ragazzo amico dell’altro – avvicinarsi di corsa e tirare un violento pugno in faccia al ragazzo, subito finito a terra tanta era la potenza del ‘destro’. Testimoni raccontano di una piazza piena di gente, in cui si festeggiava tra l’altro un compleanno (e nel video si sente cantare il classico tanti auguri nonostante tutto) e la vigilia di un matrimonio.

Così come chi c’era ci racconta del volto insanguinato del ragazzo. “Forse era pugliese, mentre gli altri due sono termolesi, si vedono spesso da queste parti”.

Dopo l’acume della lite, il ragazzo ferito ha chiamato i Carabinieri che sono stati visti arrivare in piazzetta, parlare con il ragazzo del pugno (mentre l’altro frattanto era andato via). La mattina del giorno seguente i militari si sono recati nuovamente sul posto per acquisire i filmati delle telecamere presenti in zona.

telecamere piazzetta insorti ungheria e via marconi

Ce ne sono due ravvicinate vicino alla piccola traversa che porta a via Fratelli Brigida. Una dà su via Marconi e l’altra proprio sulla piazzetta. “Ma non funzionano, un po’ come tutte le telecamere del Comune di Termoli”. Acquisito anche il video ‘privato’ girato da uno smartphone e diffuso in maniera virale.