Quantcast

Paziente positivo ha 3 dosi di vaccino ed è asintomatico. Virus incubato prima di entrare in ospedale

L’anziano positivo al tampone molecolare era entrato al Cardarelli il 13 ottobre scorso, durante la fase di incubazione del virus. Questo spiega perché i primi tamponi fossero negativi. Atmosfera serena nel reparto, dove la persona e gli altri ricoverati sono stati sottoposti al test per il tracciamento. L’uomo non ha alcun sintomo covid, i suoi problemi clinici sono di altra natura, ma è stato trasferito in un reparto covid come da protocollo.

Più informazioni su

Era stato ricoverato al Cardarelli di Campobasso lo scorso 13 ottobre nel reparto di Chirurgia, per ragioni legate a patologie che con il covid non c’entrano niente. Si è scoperto che ha contratto l’infezione questa mattina, 18 ottobre, quando il tampone molecolare ha dato esito positivo. Ora nel reparto di Chirurgia, in cui il degente era ricoverato, sono scattate subito le misure previste dal protocollo sanitario: tutto il personale nonché i degenti sono stati sottoposti al test molecolare.

Solo nelle prossime ore si capirà se l’infezione da Sars-Cov-2 è un caso limitato al solo paziente o se il virus si sia esteso. Per il momento non c’è alcuna avvisaglia che questo sia accaduto. Stanno tutti bene, nessuno ha i sintomi legati alla infezione e lo stesso paziente – che è stato trasferito in un reparto covid come prevede il protocollo ospedaliero – non ha alcun sintomo.

L’uomo era uno degli ospiti della casa di riposo Pistilli di via delle Frasche a Campobasso (domani nella struttura saranno sottoposti a tampone gli altri anziani e operatori) e aveva ricevuto tutte e tre le dosi di vaccino in quanto soggetto fragile e con età superiore ai 70 anni. Una ulteriore dimostrazione della efficacia dei vaccini come unica arma possibile a scongiurare il rischio di finire in terapia intensiva con polmonite bilaterale. Il suo ricovero è legato a patologie di natura chirurgica e si sospetta fortemente che avesse incubato il virus prima di entrare nel nosocomio campobassano. Questo spiegherebbe perchè il primo tampone è risultato negativo. Si saprà con certezza solo nei prossimi giorni, in seguito al tracciamento.

Per ora l’atmosfera nel reparto del Cardarelli, dopo la tensione iniziale, è abbastanza serena. Non è la prima volta che chirurgia viene interessata da contagi, ma sicuramente in passato lo scenario era radicalmente diverso.

Più informazioni su