Quantcast

Montecilfone, intitolata una via del paese al Sergente Maggiore Sforza

Più informazioni su

In occasione del centenario del Milite ignoto l’Amministrazione comunale di Montecilfone ha pensato di voler intitolare una via al concittadino Sergente Maggiore Costanzo Sforza. La cerimonia si è tenuta ieri 3 ottobre.

manes intitolazione via Sforza

Costanzo Sforza fu mortalmente colpito alla testa da una pallottola esplosiva il 1 novembre 1918, e venne decorato con medaglia di bronzo al valor militare con le seguenti motivazioni:
In una carica dello squadrone si slanciava fra i primi contro il nemico, sfidando con bello sprezzo del pericolo il vivo fuoco di mitragliatrici avversarie finché colpito a morte lasciò la vita sul campo. Purtroppo non si conosce il luogo di sepoltura, i resti mortali si presume possano essere collocati tra gli ignoti del sacrario militare come riferito dal Ministero della Difesa – Commissariato generale per le onoranze ai caduti.

montecilfone cerimonia intitolazione via Sforza

“Il viaggio del milite ignoto è stato un percorso di grande unificazione del paese. Oggi va rivissuto con lo stesso spirito. Se c’è qualcosa che si è rafforzato nel corso dell’anno alle nostre spalle è proprio il senso di comunità nazionale, il milite ignoto è stato, e rimarrà sempre, il simbolo dei simboli.
Il sottoscritto – così il sindaco Giorgio Manes – come primo cittadino insieme a tutta l’amministrazione comunale è onorato di presidiare un evento importante che sicuramente rimarrà nella storia di Montecilfone, ma soprattutto è un evento importante per le future generazioni”.

Il sindaco Manes ha voluto salutare e ringraziare tutte le autorità civili e militari presenti alla cerimonia, ovvero il vicario del Prefetto, dottoressa Nuzzolo Elvira, il Maggiore dei Carabinieri della Compagnia di Termoli, Comandante Vergine, il Comandante della caserma di Montecilfone, Maresciallo Verlengia, il Comando della forestale, il Tenente Colonello Riccardo Proietti in rappresentanza del Comandante militare dell’Esercito di Abruzzo e Molise, l’assessore regionale Vincenzo Niro e la consigliera regionale Aida Romagnolo.

Più informazioni su