Quantcast

Mezzi, tecnologie e ricerca: la sfida dei molisani a Ecomondo fra debutti e presenze fisse foto

Oltre alle Ecocontrol Gsm, fra i padiglioni della grande Fiera di Rimini ci sono altre tre aziende molisane: la giovane EarthBi e i veterani Officine Pilla ed Eco.Tec. Per loro un’edizione fra speranze e obiettivi da cogliere

Tecnologie all’avanguardia, idee che circolano, investimenti in ricerca e sviluppo. A Ecomondo il Molise mette in mostra il suo lato migliore: quello dell’abnegazione e del sacrificio, dell’intraprendenza e dell’audacia. Sono le piccole e medie imprese su cui si regge gran parte dell’economia italiana.

Oltre alla Ecocontrol Gsm di Fausto Di Stefano, che spopola fra acquirenti stranieri e interessati amministratori locali da ogni parte dello Stivale, ci sono altre tre aziende della nostra regione presenti nella sconfinata struttura di Rimini fiera fino a venerdì 29 ottobre: Officine Pilla di Santa Croce di Magliano, Eco.Tec. e EarthBi di Termoli.

Per i fratelli Pilla, Ecomondo è una presenza fissa. “Siamo qui da oltre 15 anni” dicono alla Eco.Tec., azienda che vede in Luigi Pilla il titolare e ideatore e nella figlia Maria Lucia l’ideale continuità familiare all’interno dell’azienda.

Idem per Officine Pilla di Nicola Pilla. “La gente ha di nuovo voglia di girare e i clienti di incontrare i fornitori” dice raggiante mentre gira fra i suoi mezzi specializzati per la raccolta rifiuti.

Confessa che l’azienda è in piena salute e pare non aver risentito della pandemia. I suoi mezzi, furgoni utilizzati per la raccolta differenziata porta a porta, si impongono sul mercato. “Fondamentale investire in ricerca e sviluppo, essere al passo coi tempi e credere in quello che si fa. Il Molise? Mancano infrastrutture e una politica di crescita”.

Maria Lucia Pilla spiega il cammino della Eco.Tec. “Questa fiera è la più importante in Europa dopo quella di Monaco e siamo stati fra i primi espositori. Abbiamo una clientela affezionata italiana ed internazionale. Siamo cresciuti di anno in anno coi nostri mezzi che vengono di volta in volta aggiornati”.

Più recente l’esperienza di EarthBi, giovane aziende che sorge al Nucleo industriale di Termoli. “Siamo i primi produttori in Europa di Pla” afferma l’amministratore delegato Davide Scarano nel suo padiglione dedicato alla bioeconomia circolare. “Abbiamo l’ambizione di farci conoscere e creare consapevolezza sul biopolimero. Questa è una vetrina molto importante per noi e il nostro progetto”.