Quantcast

Magico Lupo in trasferta: tre vittorie e 11 punti in 6 gare. Cudini: “Bravi, non era facile”

Il Campobasso dei giovani miete un’altra ‘vittima’ tra le big: dopo il Monopoli cade anche la Turris. Il mister: “La squadra ha saputo interpretare il cambio di modulo”. Domenica la sfida casalinga al Picerno: aperta la prevendita dei biglietti.

Seconda vittoria di fila fuori casa, terza in totale lontano da casa. Il Campobasso va forte lontano da Selvapiana: 11 punti in 6 partite, gli altri 3 sono arrivati dalle 4 sfide casalinghe. Un trend che si conferma anche a Torre del Greco, uno dei campi certamente più duri del girone C. Come quello di Monopoli del resto. Eppure, i Lupi hanno saputo soffrire, rimontare, sorpassare. Fino alla vittoria che rilancia classifica e morale dopo la sconfitta contro il Bari.

Con 14 reti messe a segno quello rossoblù è il quarto migliore attacco. Certo, si subisce anche qualche gol di troppo, 16 per la precisione. Ma è nel dna della squadra: attaccare e fare almeno un gol in più degli avversari, senza fare troppi calcoli. I rischi ci sono ma spesso e volentieri arrivano imprese come quella di ieri sera in cui i tifosi si esaltano e incitano fino al 97’ per conquistare tutti insieme un successo preziosissimo per la salvezza.

La squadra ha saputo interpretare bene il cambiamento di modulo contro un’ottima formazione che in casa sta facendo cose importanti e interpreta molto bene il loro modo di giocare” spiega Mirko Cudini. In effetti, il tecnico ha voluto, come si suol dire, ‘mettersi a specchio’ rispetto alla Turris, adottando un camaleontico 3-4-3: tre centrali senior, Vanzan e Candellori larghi nei quattro di centrocampo. Una mossa che ha imbrigliato per larghi tratti il sistema di gioco dei campani venuti fuori nell’ultimo quarto d’ora con una reazione rabbiosa.

Tifo Campobasso

Ecco perché il trainer sottolinea che “non era facile per noi andare lì e cercare di subire il meno possibile, abbiamo rischiato credo il giusto ma abbiamo creato tanto e questo ci interessava. E la soddisfazione è grande”. L’inizio non era stato dei migliori, come tre giorni prima contro il Bari: gol subito in partenza e possibile ripercussione psicologica: “Siamo stati un po’ ingenui sul corner dove loro hanno fatto un gran gol. Poteva essere una mazzata per noi e invece ce la siamo giocata a viso aperto reagendo subito e creando le occasioni per riprenderla. Questo è importante”.

È chiaro che con tre sconfitte su quattro subite a Selvapiana ora l’obiettivo è svoltare anche in casa. Domenica, a chiudere il trittico settimanale, arriverà il Picerno che ha gli stessi punti dei rossoblù e ha lo stesso obiettivo: “La prossima partita in casa possiamo dire che faccia al nostro campionato sotto certi aspetti. Dobbiamo prepararla bene e farci trovare pronti, soprattutto dobbiamo recuperare molte energie spese. In questi due giorni dobbiamo recuperare, giochiamo in casa e speriamo di fare una buona prestazione”.

Intanto, da questa mattina è aperta la prevendita dei biglietti in vista della sfida ai lucani. I tagliandi saranno disponibili online e presso i seguenti punti venditaCampobasso: Campobasso Store c.so Vittorio Emanuele, Antica Tabaccheria di Tizzano Antonio (piazza Pepe), Agenzie Intralot (via XXV Aprile 25 e via Carducci 4T). Bojano: Matese Servizi – La nuova posta (corso Amatuzio 32). Riccia: Moffa viaggi (via Garibaldi). Isernia: Risorgimento Caffè (corso Risorgimento 48). Termoli: Tabacchi Di Rado (corso Mario Milano 22A). Questi i prezzi dei biglietti (a cui bisogna aggiungere i diritti di prevendita): Curva nord 15 euro, Tribuna inferiore 20 euro, Tribune laterali superiori 35, Tribuna centrale superiore 50 euro. RIDOTTI per Curva Nord e Tribuna Inferiore: Donne 10 euro. Bambini dai 5 ai 14 anni compiuti (accompagnati) 5 euro. Ingresso gratuito per bambini/e fino a 4 anni.

I risultati della 10^ giornata: Bari-Foggia 1-1, Catania-Avellino 2-2, Latina-Catanzaro 0-2, Messina-Vibonese 0-0, Monopoli-Juve Stabia 1-0, Palermo-Virtus Francavilla 1-0, Paganese-Potenza 2-0, Picerno-Monterosi 2-0, Taranto-Fidelis Andria 2-1.

LA CLASSIFICA: Bari 24, Catanzaro 20, Turris, Taranto, Monopoli, Palermo e Foggia 16, Campobasso, Virtus Francavilla, Picerno e Paganese 14, Monterosi e Avellino 13, Catania 12, Juve Stabia 11, Messina 9, Vibonese e Latina 8, Potenza 7, Fidelis Andria 6.

Foto SS Turris Calcio Srl