Quantcast

Il Premio Internazionale ‘Virgilio’ alla ricercatrice molisana Filomena Giannotti

A Mantova, città virgiliana per eccellenza, il Premio Mantua per i giovani virgilianisti è stato assegnato alla professoressa Filomena Giannotti. La cerimonia di premiazione è avvenuta il 15 ottobre, presso il Teatro Accademico di Bibiena, nel giorno del compleanno del poeta latino, maestro di Dante, padre della lingua italiana.

filomena giannotti premio virgilio

Un meritato riconoscimento ad una ricercatrice da anni impegnata nel campo delle lettere e della documentazione classica, nota per vari contributi virgiliani, fra cui le ricchissime note all’Edizione Einaudi dell’epos virgiliano tradotto da Alessandro Fo. Un contributo di studio, dunque, notevole. Filomena Giannotti è originaria di Bonefro. Piccolo comune in provincia di Campobasso. E’ docente di Letteratura Latina ed Italiana presso l’Università di Siena.

 

A premiare la professoressa Giannotti è stata l’Accademia Nazionale Virgiliana di Scienze Lettere ed Arti con la seguente motivazione. “In Giorgio Caproni, Il mio Enea (Garzanti 2020), Filomena Giannotti raccoglie per la prima volta tutti i testi, compresi quelli di natura occasionale, in cui il grande poeta lirico tornò ossessivamente, nell’arco di circa quarant’anni sul sorprendente incontro  avvenuto nel 1948 in Piazza Bandiera a Genova con la statua di Enea tra le rovine dei bombardamenti. La curatrice segue con sensibile attenzione le costanti e le variazioni di una identificazione che condusse Caproni a scorgere in Enea, con Anchise in spalla (una tradizione logora e bisognosa di essere sostenuta) e Ascanio per mano (la promessa di un futuro che ancora va premurosamente accudito affinchè possa adeguatamente svilupparsi), l’uomo del dopoguerra, e più in generale di oggi, nella sua sventurata solitudine, e di fronte al compito  di una difficile ricostruzione.

filomena giannotti premio virgilio

Nel suo complesso, la ricca raccolta di toccanti testimonianze, organizzata dalla curatrice con impeccabile metodo, dimostra quanto profondamente uno dei principali autori del Novecento italiano sia nutrito di memoria virgiliana, e quale stretto rapporto di continuità nell’innovazione possa collegare un capolavoro del passato, quale l’Eneide, ai capolavori della contemporaneità. Senza contare l’opportunità di collegare oggi la riscoperta di Virgilio ad una dialettica tra crisi e speranza”.

filomena giannotti premio virgilio

Da questa pubblicazione viene fuori un messaggio attualissimo. Ricco di insegnamenti. Semplici e profondi sul piano sociale. Da praticare in particolare in una società come la nostra che manda in frantumi i valori umani dell’uomo contemporaneo. E mette da parte le figure più care. Filomena Giannotti è una ricercatrice a livello europeo. Ha pubblicato le sue ricerche in volumi miscellanei e su riviste nazionali ed estere. Partecipa attivamente a seminari di studio e convegni  per trasmettere i valori di una cultura classica, sempre attuali, provenienti da un passato molto lontano. Questa estate ad Ancona, nell’ambito dell’Adriatico Mediterraneo Festival, ha presentato “Dalle migrazioni nel Mediterraneo alla pandemìa: attualizzazioni di Enea”.