Quantcast

Il campobassano Marco Romano tra i migliori studenti d’Italia: Mattarella lo nomina ‘Alfiere del lavoro’

Lo studente, appena diplomato al Liceo Classico 'Pagano', è stato premiato al Quirinale dal Presidente della Repubblica.

Risultare tra i migliori 25 studenti d’Italia deve essere già di per sé un traguardo bellissimo, magari sognato fin da bambino, inseguito con il sacrificio e l’amore per il sapere. Se poi ricevi il premio direttamente dal Presidente della Repubblica, tutto assume contorni addirittura impensabili mentre eri sui libri o svolgevi il compito in classe assieme ai tuoi compagni.

È accaduto a uno studente di Campobasso molto bravo. Marco Romano, appena diplomato con il massimo dei voti, è stato insignito del riconoscimento di ‘Alfiere del lavoro’. Il motivo? Facile da intuire: per poter essere segnalati sono richiesti requisiti come una votazione minima di 9/10 alla licenza media, almeno 8/10 di media per ciascuno dei primi 4 anni della scuola superiore, votazione di 100/100 all’esame di Stato. E Marco ha sbaragliato la concorrenza.

Bisogna dire dopo la sosta dello scorso anno dettata dall’emergenza pandemica, martedì 26 ottobre è ripresa la tradizione degli incontri al Quirinale per la consegna da parte del Capo dello Stato Mattarella delle insegne di Cavaliere dell’Ordine ‘al merito del lavoro’ e anche dei riconoscimenti ai giovani Alfieri del lavoro nominati il 2 giugno 2020 e 2021.

Ogni anno, infatti, insieme ai venticinque neo Cavalieri del Lavoro vengono premiati al Quirinale anche i venticinque migliori studenti d’Italia, scelti non più di uno per provincia fra i migliori segnalati dai presidi delle scuole di tutta Italia. Agli Alfieri del Lavoro va l’attestato d’onore e la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Volendo essere precisi e sottolineando la bravura dello studente premiato, va detto che ha frequentato il Liceo Classico ‘Pagano’ centrando una media-voto di 9,854, ovvero quasi il massimo in tutte le materie. E ora per lui si sono aperte le porte dell’Università ‘La Sapienza’ di Roma, dove studierà Lettere classiche.

“La consegna in simbiosi delle insegne di Cavaliere dell’Ordine al merito del lavoro con quelle del riconoscimento di Alfiere del lavoro ai più giovani e meritevoli studenti d’Italia, ha non solo un forte e voluto valore simbolico – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – ma rappresenta anche il segnale di quanto il nostro Stato e le nostre Istituzioni siano coscienti della necessità di rendere continuo e fluido, a tutti i livelli, un ricambio generazionale che proprio il nostro sistema scolastico, attraverso il lavoro qualificato dei nostri docenti, può incentivare”.

Il pensiero speciale per Marco Romano: “Oltre a fare gli auguri e i complimenti a Marco e alla sua famiglia per il riconoscimento ottenuto e per la determinazione mostrata nel raggiungerlo, complimenti altrettanto doverosi vanno fatti ai suoi professori che lo hanno guidato in questo primo importante percorso della sua formazione”.    fds