Ha aspettato il coinquilino al buio e lo ha colpito con 12 coltellate. Al vaglio una misura restrittiva per lo studente 21enne

Inspiegabili le motivazioni che hanno indotto M.C., studente termolese a Pescara, a colpire ripetutamente con un coltello da cucina il coetaneo col quale divideva l’appartamento lunedì intorno alle 22. Non si esclude un movente legato all’abuso di sostanze. Il giovane è stato denunciato per lesioni, ma a suo carico potrebbe scattare una misura restrittiva. Ricoverato al Santo Spirito di Pescara, con ferite al collo e all’orecchio, l’altro universitario, anche lui termolese. I due erano amici da anni e condividevano in 4 un appartamento in via Vasco De Gama, zona Portanuova.