Quantcast

Gol, il programma per chi cerca lavoro finanziato con i primi 880 milioni

Per il nuovo strumento di politica attiva del lavoro, il presidente Donato Toma ha annunciato il via libera all’Intesa sul riparto delle prime risorse

Si chiama programma Garanzia Occupabilità Lavoratori (Gol) il nuovo accordo tra Governo e regioni per creare una rete efficace di politiche attive per il lavoro.

Il governatore Donato Toma oggi ha presieduto la conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che ha dato il via libera all’Intesa sul riparto dei primi 880 milioni del Programma Gol sancita nella Conferenza Stato-Regioni.

“Ringrazio la Commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni, coordinata da Alessandra Nardini (assessore Regione Toscana) e do atto al ministro Andrea Orlando e al commissario Anpal, Raffaele Tangorra – ha sottolineato Toma – di aver definito con le Regioni il percorso e la costruzione del provvedimento, recependo i nostri suggerimenti, da ultimo le proposte sul peso da attribuire ai diversi parametri che portano al riparto, riducendo la percentuale da attribuire in base al reddito di cittadinanza e privilegiando invece il numero dei disoccupati”.

Stando all’intesa odierna, da oggi Governo e Regioni sono chiamati ad affrontare insieme una sfida chiamata a raggiungere già entro il 2022 il primo step degli obiettivi fissati dal programma Gol sulla cui attuazione sorveglierà una cabina di regia ministero-Anpal-Regioni.

“L’obiettivo è – conclude Toma – creare una rete efficace di politiche attive per il lavoro, passando anche per un potenziamento una riqualificazione e un rilancio dei centri per l’impiego”.

Per questa prima parte di risorse il riparto ha considerato cinque parametri: i beneficiari Naspi, i percettori del reddito di cittadinanza, la quota regionale di persone in cerca di occupazione, la quota di occupati, i lavoratori in Cigs.

Successivamente invece si farà riferimento al numero dei destinatari presi in carico in ciascuna Regione e all’avanzamento della spesa nella realizzazione del programma Gol.

Cinque anche i percorsi previsti in relazione alla occupabilità: reinserimento lavorativo; aggiornamento, riqualificazione, lavoro e inclusione, ricollocazione collettiva per crisi aziendali.