Quantcast

Furti di trattori, vertice col Prefetto e le forze dell’ordine. Proposte telecamere

Coldiretti Molise chiede l’istituzione di un Tavolo permanente per monitorare ed affrontare efficacemente l’annoso problema dei furti in campagna. Di questo ed altro si è parlato nel corso del vertice, convocato dal Prefetto di Campobasso, Francesco Antonio Cappetta, e tenuto ieri nella sala consiliare del Comune di Termoli. Presenti all’incontro, oltre allo stesso Prefetto: il Sindaco di Termoli e Presidente della Provincia di Campobasso, Francesco Roberti, il Delegato Confederale della Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Dia, oltre a rappresentanti della Cia e vari Sindaci dell’area del Basso Molise maggiormente interessata dal fenomeno.

“All’interno del Tavolo permanente – ha suggerito Giuseppe Spinelli – Coldiretti, come le altre associazioni di Categoria, potrà fungere da anello di congiunzione tra le aziende e le Istituzioni, comunicando alle forze di polizia, in maniera anche riservata, le segnalazioni raccolte dai propri soci che avessero timore di esporsi per paura di ritorsioni”.

L’incontro, indetto a seguito delle reiterate denunce del fenomeno da parte di Coldiretti Molise, ha fornito l’occasione per un proficuo confronto tra i partecipanti. “La prima cosa da fare – ha osservato il Delegato Confederale di Coldiretti Molise – è mappare il territorio in modo da identificare le zone a maggiore rischio furti. Ciò consentirà di rafforzare la sorveglianza di tali aree da parte delle forze dell’ordine e procedere all’istallazione in queste aree di telecamere di sorveglianza che possano agevolare l’individuazione dei ladri”.

“Chi subisce il furto di un trattore, come di altri mezzi – ha inoltre spiegato Spinelli – nella maggior parte dei casi non ha la disponibilità economica per acquistarne un altro e ciò gli causerà un danno economico ancora maggiore perché lo costringerà a bloccare la sua produzione. Di qui l’idea di studiare delle polizze assicurative a tasso agevolato per gli imprenditori agricoli, che prevedano dei sistemi GPS di localizzazione dei mezzi. In tal caso, se il mezzo viene rubato – ha evidenziato il Delegato di Coldiretti Molise – arriverà direttamente la segnalazione alle forze dell’ordine. Ciò eviterà anche che il derubato intraprenda, come purtroppo a volte accade, una mediazione con il ladro per la restituzione dietro pagamento del mezzo sottrattogli”.

In un’ottica di collaborazione, il Delegato Spinelli ha anche invitato i vertici delle Forze dell’ordine a partecipare alle prossime riunioni che l’Organizzazione terrà nelle sezioni con i propri soci al fine di rafforzare il rapporto fiduciario con gli imprenditori agricoli.

Al termine dell’incontro il Prefetto ha assicurato la sua disponibilità a sensibilizzare le Istituzioni al fine di mettere in pratica i suggerimenti di Coldiretti e ad agevolare rapidamente la creazione del Tavolo permanete.