Quantcast

Castrataro eletto sindaco, ecco il nuovo consiglio comunale di Isernia

Ufficiale il successo del candidato del centrosinistra che ha battuto nettamente Gabriele Melogli. Ufficiale anche la composizione dell'assise

Il nuovo sindaco di Isernia è Piero Castrataro. Il 46enne candidato del centrosinistra ha nettamente vinto la sfida al ballottaggio contro l’esponente del centrodestra Gabriele Melogli. Praticamente da stabilire solo le proporzioni del netto successo di Castrataro, ma il dato dovrebbe essere 59% a 41%.

Dopo un’ora e mezza dall’inizio dello scrutinio Piero Castrataro ha superato la soglia delle 5400 preferenze, ovvero il numero necessario per essere proclamato matematicamente primo cittadino della città pentra, storica roccaforte del centrodestra.

Sostenuto da cinque liste, vale a dire Isernia Futura, Partito Democratico, Volt, Movimento Cinque Stelle e Partito Socialista italiano, Castrataro vanta finora una sola esperienza politica come assessore esterno al Comune di Isernia con Ugo De Vivo come primo cittadino.

Ingegnere nucleare ed energia rinnovabile, ha vinto le elezioni pentre superando un centrodestra spaccato, incapace di trovare la consueta unità e soprattutto di presentare candidati nuovi rispetto a due volti ultra conosciuti della politica locale, l’ex sindaco Gabriele Melogli con la coalizione ‘ufficiale’, Cosmo Tedeschi con quella dei ‘ribelli’.

Praticamente già fatto il Consiglio comunale: in maggioranza 7 seggi vanno a Isernia Futura (Scarabeo, Iannone, Di Baggio, Del Bianco, Paolino, Olivieri e Laurelli), 6 al Partito Democratico (D’Achille, Bontempo, Sardelli, Perpetua, Cefalogli e Di Lollo), 4 a Volt (Vinci, Di Giacomo, Paniccia e Di Rollo), 2 al M5S (Barone e Monaco) e 1 al Psi (Ferri).

All’opposizione 2 seggi a Fratelli d’Italia (Lancellotta e Di Perna) più il candidato sindaco sconfitto Cosmo Tedeschi. Con l’altro candidato sindaco battuto Gabriele Melogli entrano 3 candidati di Forza Italia (Fabrizio, Dall’Olio e Pietrangelo) 1 di Popolari per l’Italia (Di Luozzo), 1 Udc (Calenda), 1 Iris (Amendola), 1 Isernia Migliore (Chiacchiari), 1 Alleanza per il futuro (Mancini).