Quantcast

Ballottaggio, Fratelli d’Italia non rompe col centrodestra: “Sosteniamo Melogli”

Dopo il mancato apparentamento, Filoteo di Sandro 'scarica' Cosmo Tedeschi e prende posizione a favore dell'avvocato sostenuto dal resto dello schieramento

Alla fine Fratelli d’Italia preferisce non rompere del tutto col centrodestra: dopo aver appoggiato Cosmo Tedeschi nella prima parte della sfida elettorale per il Municipio, al ballottaggio del 17 e del 18 ottobre prossimi sosterrà Gabriele Melogli. Ossia l’avvocato candidato dal resto dello schieramento (Forza Italia, Lega, Udc, Popolari, Alleanza per il futuro, Iris e Isernia Migliore).

L’annuncio ufficiale del coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni questa mattina, 11 ottobre, qualche ora dopo la rottura delle trattative tra Cosmo Tedeschi e lo stesso Melogli. L’imprenditore ha spiegato ieri sera che non è stato raggiunto un accordo e che dunque non ci sarebbe stato un apparentamento con l’aspirante primo cittadino in corsa al secondo turno contro Piero Castrataro (Pd-M5S).

Oggi Filoteo di Sandro ‘scarica’ anche Cosmo Tedeschi, che fra l’altro ha chiarito che avrebbe lasciato libertà di scelta ai suoi elettori, e prende una posizione netta: “Nonostante il mancato apparentamento formale tra la nostra coalizione e quella del candidato Melogli, ed  il mancato raggiungimento di un accordo politico tra i partiti della coalizione da noi proposto sia a livello Comunale che Regionale, nel ribadire l’importanza dell’unità del centrodestra e per un forte senso di appartenenza e lealtà, al ballottaggio per il sindaco di Isernia Fratelli d’Italia sosterrà il candidato di centrodestra Melogli”.

Per Fratelli d’Italia è prioritario difendere il Veneziale e rilanciare il capoluogo pentro: “Chiediamo ai futuri amministratori della Città l’impegno nel sostenere e difendere l’ospedale Veneziale da eventuali tagli e ridimensionamenti (già previsti nel POS approvato), e di mettere in campo tutte quelle iniziative politiche ed amministrative necessarie per rilanciare la città e l’intera provincia”.