Quantcast

Aeroporto d’Abruzzo, raddoppiano i voli per Milano Linate. Dal 15 ottobre anche decollo pomeridiano

La notizia, ufficializzata nelle scorse ore, riguarda l’aumento dal 15 ottobre di voli da Pescara a Linate: due al giorno con Ita, nata dalle ceneri di Alitalia. Ma non tutti sono ottimisti. Intanto al Gino Lisa di Foggia, pronto da luglio, si attende il piano dei collegamenti aerei: tre le compagnie interessate.

Una buona notizia per i viaggiatori molisani che utilizzano l’aeroporto di Pescara per raggiungere Milano, dove sono centinaia i corregionali che hanno interessi professionali e di studio. Dal prossimo 15 ottobre Ita (Italia Trasporto Aereo), la nuova compagnia nata dalle ceneri di Alitalia, volerà due volte al giorno tra lo scalo abruzzese e l’aeroporto di Linate: la mattina alle 6:05 e il pomeriggio alle 17:40. Da Linate il decollo è previsto alle 15:45 e alle 22:35. Il sabato sarà garantito il collegamento della mattina verso Linate la domenica il rientro alle 22:35.

Ita dal 15 ottobre prossimo comincerà a volare subentrando ad Alitalia, confermando il collegamento tra l’Aeroporto d’Abruzzo con Milano Linate con due voli al giorno. Tutto questo avviene dopo un confronto la compagnia che, in previsione del subentro ad Alitalia, ha effettuato un processo di riorganizzazione del servizio.

Per l’assessore regionale al turismo Daniele D’Amario “i nuovi orari vanno incontro alle esigenze degli utenti che utilizzano questa destinazione, e che con la tratta pomeridiana aggiuntiva possono meglio organizzare i loro spostamenti”.

Le autorità abruzzesi hanno espresso soddisfazione sulla prosecuzione del collegamento. “Qualcuno aveva creato un allarmismo ingiustificato, messo a tacere  addirittura del raddoppio con i nuovi orari” ha dichiarato ancora l’assessore.

aeroporto-pescara-133140

Milano Linate è un caposaldo tra le destinazioni dell’Aeroporto d’Abruzzo e sono numerosi i molisani che usano lo scalo di Pescara per raggiungere il capoluogo lombardo. Tra loro anche quanti – e non sono pochi, anzi – hanno necessità di curarsi presso centri specialistici, soprattutto per quanto riguarda il ramo della oncologia.

Il doppio volo migliora pertanto la vita ai cittadini (e ai pazienti) molisani, ma non tutti si dichiarano ottimisti. Secondo il consigliere regionale del Partito Democratico Pierpaolo Pietrucci la vicenda della compagnia nazionale di bandiera sta producendo “un esito che rischia di avere pesanti conseguenze anche sulla rete di collegamenti abruzzesi. Ita parte con 2800 dipendenti e stipendi ridotti del 30%, mentre per altri 7400 lavoratori ex Alitalia si apre una fase di incertezza”.

Il prolungamento della cassa integrazione è già stato chiesto e intanto, secondo l’esponente del Partito Democratico, i nuovi orari potrebbero  fungere da specchietto per le allodole, segnando invece l’anticamera della soppressione del collegamento. “Sono orari incoerenti con gli impegni professionali di chi utilizza la tratta aerea per motivi di lavoro, ma anche per gli studenti, per chi è costretto a viaggiare dovendosi curare in centri specializzati o per chi proviene dal Molise o dalle Marche. Temo che questa modifica abbia la perversa finalità di determinare un calo di utilizzo dei voli, dimostrare forzatamente il fallimento della tratta e magari a fine anno deciderne la soppressione”.

aeroporto-gino-lisa-foggia-147010

Intanto, guardano all’altro aeroporto di confine del Molise, il “Gino Lisa” di Foggia, mediamente più vicino di quello di Pescara, si attende di conoscere quantomeno un primo anche se provvisorio piano di volo. Secondo gli annunci che finora si sono susseguiti lo scalo pugliese (a 50 minuti di auto da Termoli) dovrà essere un aeroporto ordinario con voli di linea e voli turistici, nonché base operativa della Protezione Civile italiana ed europea in tutti i Balcani. L’aeroporto di Foggia è tecnicamente aperto al traffico aereo dalla fine dello scorso luglio, al momento non ci sono ancora dei piani di volo bensì solo interessi da parte di compagnie aeree. Tra queste tre in modo particolare: Lumiwings, Sky Alps, Tayaranjetche avevano espresso “grande disponibilità ad allacciare collegamenti con Foggia”. Di concreto però ancora nulla.