Quantcast

65enne trovato morto in casa, eseguita l’autopsia. Domani i funerali

La salma di Mario Miozzi è stata restituita alla famiglia dopo l'autopsia svolta dal medico incaricato dalla Procura, il dottor Pietrantonio Ricci. Le esequie si svolgeranno nella Chiesa Madre del paese

L’ultimo saluto a Mario Miozzi ci sarà nella Chiesa Madre di Toro, alle 15.30 di domani (23 ottobre). La famiglia ha fissato i funerali dell’amato zio nel tardo pomeriggio, dopo la restituzione della salma avvenuta in seguito all’autopsia eseguita oggi all’ospedale Cardarelli di Campobasso. Il cadavere del 65enne era stato trasportato nell’obitorio del nosocomio dopo il suo decesso, scoperto mercoledì 13 ottobre. Quella tragica mattina il suo corpo senza vita era stato trovato dalla signora che si occupa delle pulizie dell’appartamento in cui abitava.

Ci sono delle indagini sulla morte di Miozzi, svolte dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. Tre giorni fa la svolta: una persona, un 41enne di Campobasso, è stata iscritta sul registro degli indagati per omicidio preterintenzionale.

Morto dopo aggressione in un bar di Toro: indagato per omicidio preterintenzionale un 41enne

L’autopsia disposta dalla Procura è uno dei tasselli della più ampia attività che gli inquirenti stanno svolgendo per fare luce sulla tragica fine dell’uomo e consentirà di avere un quadro più chiaro sulle cause del suo decesso. Il 65enne potrebbe essere morto a causa di una emorragia cerebrale causata probabilmente dall’urto contro una vetrina all’interno del bar testimoniato da una ferita sulla fronte.

L’autopsia si è svolta questo pomeriggio, dopo il conferimento dell’incarico legale al dottor Pietrantonio Ricci di Benevento. Erano presenti anche i familiari di Mario che da giorni si sono chiusi nel dolore e nel silenzio per affrontare questo drammatico momento.